Forum ufficiale della FIPL, Federazione Italiana Powerlifting
 
IndiceCalendarioFAQCercaLista UtentiGruppiRegistratiAccedi

Condividi | 
 

 Across the English Channel

Andare in basso 
Vai alla pagina : Precedente  1, 2, 3, 4  Seguente
AutoreMessaggio
Tonymusante
Admin
avatar

Messaggi : 1471
Data d'iscrizione : 06.09.10
Età : 55
Località : Roma

MessaggioTitolo: Re: Across the English Channel    Mar Mar 11, 2014 10:31 am

novellino ha scritto:
In bocca al lupo per questa nuova impresa !

E thanku  per la condivsione della tua immensa conoscenza .






grazie Vincenzo e crepi il lupo.
Ogni tanto leggo circa le tue avventure a tappe BIIO..niche.  lol! 



_________________
i pesi pesano....non c'è niente che pesi quanto un peso...
Torna in alto Andare in basso
Visualizza il profilo
Ospite
Ospite



MessaggioTitolo: Re: Across the English Channel    Mar Mar 11, 2014 10:59 am

bhe.. sai.. l'allenamento bioniico... non mi ha fatto perdere molto  lol! 
Torna in alto Andare in basso
Tonymusante
Admin
avatar

Messaggi : 1471
Data d'iscrizione : 06.09.10
Età : 55
Località : Roma

MessaggioTitolo: Re: Across the English Channel    Mar Mar 11, 2014 11:11 am



Nello scorso fine settimana sono stato impegnato a S.Zenone al Lambro (MI) in occasione dei Campionati Italiani Assoluti di stacco, dove gareggiavano 11 atleti della mia squadra (7 uomini e 4 donne).
Massiccia partecipazione collettiva, alto livello qualitativo e notevoli soddisfazioni personali, in particolare per i risultati della gara femminile.
Appena posso posterò qualcosa al riguardo nelle sezioni deputate.



Per quanto concerne la mia preparazione nella bench press, ecco i lavori svolti nella settimana, compatibilmente con l'impegno agonistico di cui sopra.

I Sessione

1x6x90kg. (attivazione) - 3x4x105 + 6x7x90kg. raw


II Sessione (equipped)

1x3x100 + 1x2x110kg. (attivazione raw) - 2x1x140/145kg. boards geared - 3x1x145kg. complete geared - 5x5x95kg. raw


III Sessione (recuperata ieri)

7x3x100kg. floor press

_________________
i pesi pesano....non c'è niente che pesi quanto un peso...
Torna in alto Andare in basso
Visualizza il profilo
Tonymusante
Admin
avatar

Messaggi : 1471
Data d'iscrizione : 06.09.10
Età : 55
Località : Roma

MessaggioTitolo: Re: Across the English Channel    Lun Mar 17, 2014 8:25 am



Stiamo per entrare nell'ultimo mese precedente alla competizione mondiale; lo svolgimento della categoria che mi vedrà coinvolto è infatti previsto tra un mese esatto (17 aprile).  rock 

La settimana o microciclo appena conclusa è la 12^ del programma; ecco come si è svolta relativamente alla specialità di bench press.


I Sessione

1x4x100kg. + 3x3x110kg. + 6x6x95kg. (tot. 10 serie, warm up escluso).


II Sessione

7x7x90kg. bench press  -  3x7x90kg. in floor press (10 serie di lavoro complessivo).


III Sessione

1x3x100 + 1x2x112.5kg. di attivazione raw -
2x1x140/145kg. board press, attivazione geared - 1x1x145kg. e 2x1x147.5kg. full geared (5 sets equipped) -
5x5x95kg. raw
(tot. 12 serie complessive tra raw ed equipped, comprese attivazioni ed escluso il warm up).

_________________
i pesi pesano....non c'è niente che pesi quanto un peso...
Torna in alto Andare in basso
Visualizza il profilo
Tonymusante
Admin
avatar

Messaggi : 1471
Data d'iscrizione : 06.09.10
Età : 55
Località : Roma

MessaggioTitolo: Re: Across the English Channel    Mer Mar 19, 2014 12:20 pm




Dal momento che questo è il diario di un bench presser  Cool , occorre per completezza inserire tra tanti discorsi qualche immagine in tema, che serva pure a stemperare gli aridi elenchi degli allenamenti svolti con qualcosa di più scorrevole e riposante.  bounce 

Di video e fotografie sulle pedane di gare ed in palestra se ne vedono molte, mentre resta invece sempre un po' più nascosto quel che avviene dietro le quinte, nel cosiddetto backstage.
Ho pensato quindi di raccogliere alla rinfusa qualche foto in b/n essenziale e recente (della stagione scorsa), che cercasse di dare un'idea sommaria di quel che succede ad un....power..o  lifter  Rolling Eyes  - e nella fattispecie ad un panchista - nell'immediato di una gara e durante essa, dal warm up alle attese, dalla preparazione concentrata al settaggio con gli arnesi del mestiere, fino ai momenti di maggior rilassatezza, includendovi ovviamente la foto dell'avatar  Very Happy         




[Devi essere iscritto e connesso per vedere questo link]


[Devi essere iscritto e connesso per vedere questo link]



[Devi essere iscritto e connesso per vedere questo link]


[Devi essere iscritto e connesso per vedere questo link]


[Devi essere iscritto e connesso per vedere questo link]

_________________
i pesi pesano....non c'è niente che pesi quanto un peso...
Torna in alto Andare in basso
Visualizza il profilo
Tonymusante
Admin
avatar

Messaggi : 1471
Data d'iscrizione : 06.09.10
Età : 55
Località : Roma

MessaggioTitolo: Re: Across the English Channel    Gio Mar 20, 2014 11:38 am




Sono sempre convinto che in un diario non possa trovare spazio soltanto la stesura del programma di allenamento, sia perchè alla lunga questo risulta piuttosto ripetitivo e noioso e sia perchè credo che chi legge voglia conoscere meglio il protagonista del racconto e magari capire un po' di più sul perchè quel diario venga scritto e quale sia in definitiva il concetto base ed il messaggio, sia pur semplice, che si vuole diffondere.

Abbiamo detto che il mio è un log a scadenza,  Exclamation , un racconto di un breve "spaccato" di vita sportiva diretto verso una meta molto vicina; di conseguenza...devo sbrigarmi   Cool  , ovvero racchiudere in queste pagine il succo concentrato della mia avventura da bench presser, aldilà delle ovvie progressioni dei carichi.

Per tal motivo cerco di allargare il discorso: parlare di me oltre il consueto workout, della mia squadra e dei ragazzi che alleno, della bench press in generale, per farvi comprendere come mi organizzo normalmente nella quotidiana vita di tecnico e atleta, cogliendo lo spunto dalle poche settimane che mi separano dal mondiale in Inghilterra, dunque come vivo l'avvicinarsi dell'evento, cosa voglio dai pesi e cosa mi piacerebbe che restasse e che sappiate.  Very Happy     

Ieri quindi ho pubblicato delle fotografie inerenti ai tipici restroscena ed ai lavori preparatori di una gara, a cosa avviene prima e durante la manifestazione; oggi voglio mostrarvi invece il video di una mia recente competizione, la penultima da me effettuata, ossia il "Trofeo Bertoletti" della scorsa estate.
Grazie al montaggio di uno dei miei ragazzi - Damiano/Powerchef specialista deadlfter   bounce  - che ha alleggerito il filmato, tagliando il resto della competizione con le alzate degli altri concorrenti del gruppo, posso presentarvi la sequenza delle tre prove di quell'occasione (140 ok/145 ok/150 No), che mi fruttarono l'allora record italiano master II della categoria -66kg. (poi da me migliorato di mezzo chilo in dicembre) e la vittoria dell'assoluto masterII.
Inoltre, nella parte finale, sono state assemblate alcune istantanee che, tra le altre, mi vedono accompagnato con alcuni dei miei Tboys&girls storici  cheers  - riconoscibili lo stesso Powerchef, DonnaSara e Powerlilly - in alcuni momenti topici.


Buona visione e che la forza sia sempre con voi.  Wink       

[Devi essere iscritto e connesso per vedere questo link]

_________________
i pesi pesano....non c'è niente che pesi quanto un peso...
Torna in alto Andare in basso
Visualizza il profilo
Tonymusante
Admin
avatar

Messaggi : 1471
Data d'iscrizione : 06.09.10
Età : 55
Località : Roma

MessaggioTitolo: Re: Across the English Channel    Lun Mar 24, 2014 8:45 am




Torniamo alle cose più tradizionali del diario con il riassunto dei workouts di bench press del 13° microciclo settimanale.


I Sessione

raw *  1x3x105kg. + 3x2x115kg. + 6x5x100kg.,  tot. 10 sets escluso warm up;  


II Sessione

raw *  7x6x95kg. bench press  -  3x6x95kg. in floor press, tot 10 sets di lavoro complessivo tra bench e floor press;


III Sessione - 7^sessione geared nel macrociclo

1x3x105 + 1x1x117.5kg.  di attivazione raw  -
2x1x140kg. board press altezze 8 e 3cm., attivazione geared - 1x1x140kg. e 2x1x145kg. full geared -
4x4x100kg. raw
tot. 11 sets escluso il warm up.

_________________
i pesi pesano....non c'è niente che pesi quanto un peso...
Torna in alto Andare in basso
Visualizza il profilo
Tonymusante
Admin
avatar

Messaggi : 1471
Data d'iscrizione : 06.09.10
Età : 55
Località : Roma

MessaggioTitolo: Re: Across the English Channel    Mar Mar 25, 2014 11:55 am




Proseguo nel mio inesorabile cammino verso il canale della Manica e, tra un resoconto di workouts, una nota tecnica e qualche altra amenità, vi racconto e mostro qualcosa del mio passato di bench presser.   study 

A livello nazionale qualcuno già conosce i miei trascorsi oppure ha assistito direttamente alle gare cui ho partecipato.
Gareggio in FIPL dal '94 ed abbiamo avuto modo, pure in questa sezione, di parlare degli Assoluti di panca delle precedenti stagioni e di postare fotografie.
La mia storia internazionale è al contrario più limitata per diversi motivi: innanzitutto il livello qualitativo che all'estero è di gran lunga molto elevato, poi la maggior difficoltà riscontrata in passato a partecipare a queste competizioni in una Federazione che non possedeva lo standard organizzativo attuale, si aggiunga l'esborso economico considerevole in uno sport dilettantistico puro e, da ultimo ma non tanto, la mia storia personale che nasce in altre discipline atletiche e transita - quasi incidentalmente, tramite il biathlon atletico - nel powerlifting e relativamente alla specialità di bench press in età non più giovanissima, mantenendo poi questa frequentazione ibrida fino ad una decina d'anni or sono.

Tuttavia ho avuto modo egualmente di prender parte, come atleta, a 5 competizioni mondiali IPF: le prime 3 consecutivamente, dal '98 al 2000, in altrettanti Campionati Mondiali open e precisamente ad Amberg in Germania, a Vaasa in Finlandia ed a Fridek Mistek nella Repubblica Ceca.  Arrow 
In tutte queste occasioni ho preso parte alla categoria -60kg. (poi divenuta -59kg.) da raw contro atleti che gareggiavano geared  What a Face  riuscendo, cionondimeno, nell'intento di ottenere dignitose figure con un 11°, un 8° ed un 6° posto; parliamo - lo sottolineo ancora - di Mondiali Assoluti e non master.
La migliore prestazione di quegli anni furono i 127.5kg. raw, su di un bw di 59.7, sollevati a Vaasa nel '99 in seconda prova (fallii poi i 130kg. in terza).
Successivamente, nello scorso decennio, ho preso parte a due Campionati mondiali master, a Zlin nella Repubblica Ceca nel 2005 ed a Schwedt in Germania nel 2007: in entrambe le occasioni e sempre nella categoria -60kg. ma ormai equipped conquistai la medaglia di bronzo e, l'ultima volta, pure il record italiano open di categoria ottenuto quindi... in terra straniera.  Laughing 

Posso mostrarvi di seguito alcune immagini relative alla competizione più recente disputata nel settembre del 2007.
Si gareggiava in una cittadina della ex Germania Est abbastanza vicina al confine con la Polonia - Schwedt appunto - in un bellissimo ed attrezzato Centro Sportivo consono alla sempre impeccabile organizzazione teutonica, con la zona gara posta al centro di una piscina e dunque sopra l'acqua, per cui vi si doveva accedere, già attrezzati con maglia indossata, mediante un ponticello all'apparenza persino precario  Cool .
Aldilà della stravaganza occorre riconoscere che tutto lo scenario, al centro di spalti tappezzati da bandiere e del backstage sulla terra ferma, garantiva un indubbio effetto scenografico a chi assisteva.
Altra nota caratteristica, stavolta tecnica, fu la classifica finale della mia categoria: vinse Kraft, fortissimo nano danese specialista della bench press, che non supera il mt. 1,35 di altezza  affraid, a dimostrazione di come, nelle categorie leggere, questa specialità risulti senza dubbio la più adatta tra tutte le attività atletiche a soggetti con caratteristiche del genere.     rock 

Il giorno successivo alla gara approfittai per unire cultura e svago, gita e sport - come di consueto in queste mie trasferte - e andai a visitare Berlino, transitando per la Porta di Brandeburgo e proseguendo poi a piedi fino all'Alexanderplatz, mitica piazza della cupa città d'oltre muro, a suo tempo ricordata dalla nostra Milva in una sua celebre canzone, così da completare in modo degno la mia missione sportiva, che mi aveva visto simbolicamente unire luoghi e storia delle due Germanie.  bounce 
Al ritorno nell'italica patria potevo pertanto dire di esser riuscito, per un solo giorno, a sentirmi atleta e recordman sul suolo della gloriosa DDR, sia pur indubbiamente fuori tempo massimo... di quasi 20 anni.   lol!   



[Devi essere iscritto e connesso per vedere questo link]


[Devi essere iscritto e connesso per vedere questo link]


[Devi essere iscritto e connesso per vedere questo link]


[Devi essere iscritto e connesso per vedere questo link]


[Devi essere iscritto e connesso per vedere questo link]

_________________
i pesi pesano....non c'è niente che pesi quanto un peso...
Torna in alto Andare in basso
Visualizza il profilo
Tonymusante
Admin
avatar

Messaggi : 1471
Data d'iscrizione : 06.09.10
Età : 55
Località : Roma

MessaggioTitolo: Re: Across the English Channel    Mer Mar 26, 2014 2:32 pm




Le immagini del Campionato mondiale master di bench press 2007, attinte dal mio archivio personale  Cool  e pubblicate in occasione della stesura "in fieri" di questo diario (non solo su questa board), hanno fatto scaturire giustificati  interrogativi e interessanti dibattiti in merito al sempiterno problema della distribuzione tra le categorie di peso e del ruolo decisivo svolto dalle leve strutturali dei fisici degli atleti che competono nelle diverse discipline ma, nella fattispecie, nella specialità di bench press.

Poichè siamo sul forum ufficiale del powerlifting nazionale e questo è il diario di master Tony bench presser  Laughing , mi sembra doveroso e importante svolgerlo con compiutezza proprio nella presente sede....para istituzionale  downunder   



In particolare, le prestazioni e le fotografie relative al campione danese Anton Kraft, atleta che in tutta evidenza manifesta forme di nanismo ipofisario, hanno indotto a rimarcare come, di frequente, anche PL agonisti da oltre 100kg di peso ponderale non riescano ad eguagliare prestazioni quali quelle del menzionato Kraft, ottenute al bw di poco superiore ai 57kg.  What a Face 
In realtà, il discorso viene stimolato ed alimentato e pure con una certa ragione d'essere unicamente facendo riferimento al rapporto altezza/peso, senza dubbio infrequente, di questa tipologia di atleti e porta erroneamente a credere che il gioco di leve e quindi la tipologia del corpo dell'atleta, che incide profondamente sul risultato del medesimo nella specialità rispetto ai pari categoria, lo porti altresì a superare ed a farlo definire più forte anche di esponenti di categorie superiori.

Ora questo tema abbastanza complesso merita tuttavia alcune analisi approfondite.
Effettivamente l'aspetto morfologico e la proporzione tra diversi leveraggi si rivela senza alcun dubbio determinante ma, ciononostante, rimane riduttivo affermare che powerlifters da +100kg. non eguaglino le prestazioni di Kraft, poichè in realtà tale affermazione può esser veritiera sul parametro della forza relativa (b.w/peso sollevato), che notoriamente vede avvantaggiati i leggeri ma non certo usando il metro della forza assoluta, che invece risulta essere il parametro su cui si svolgono le competizioni all'interno di ogni categoria nelle gare ufficiali con titolo in palio: in quelle sedi, infatti, vince la massima alzata della categoria e non il miglior punteggio wilks, come accade viceversa nei confronti convenzionali e in contest ufficiosi tra diverse classi di età.

Per essere precisi occorre contestualizzare i confronti in modo appropriato.
Mi spiego: se si pone a confronto Kraft, atleta di elite a livello mondiale, con degli over 100kg. italiani può concretamente verificarsi la situazione anzidetta ma è un paragone non corretto; pure io non ho rivali come master I e II in Italia nella mia categoria  Wink  eppure la situazione diviene ben diversa se mi confronto con i master pari categoria di tutto il mondo.
Se al contrario si assume a campione l'elite di ogni categoria nella medesima competizione mondiale, allora le differenze in termini di alzate assolute potranno esser rilevate con il crescere del peso corporeo.
Per fare un confronto adeguato, quindi, ai 180kg. di Kraft, vertice dei master I nell'allora cat. -60kg, possiamo consultare le "nominations" dei master I della competizione mondiale che andrò a disputare prossimamente e, salendo man mano di categoria, verifichiamo che nella -66kg. (categoria immediatamente superiore a quella di Kraft) vi sono ben 2 atleti iscritti oltre i 190kg. di alzata e persino 1 oltre i 200kg., però nella -74kg. salgono a 3 i lifters con oltre i 210kg. di riferimento; nella -83kg. abbiamo un salto vertiginoso con 2 atleti accreditati di oltre 240kg. di alzata ma nella -93kg. sono ben 3 quelli segnati con più di 260kg; a seguire, nei -105kg. il vertice master I mondiale supera i 290kg, mentre nei -120kg. detto vertice non è più tale poichè sono almeno in 4 a valicare i 280/290kg.; infine, nei +120kg. annoveriamo due atleti iscritti con oltre 300kg., dei quali uno oltre i 320kg.

Teniamo presente che stiamo esaminando un campionato master I, avendo utilizzato Kraft come punto di riferimento, poichè in caso di Mondiale open (cioè under 40anni) le quote lievitano ulteriormente, come pure se prendiamo invece a riferimento le liste mondiali master II, in cui sono compreso anche io, vi è un ragionevole decremento.
Altro dato da valutare è che in alcune categorie estreme (-59kg. e +120kg.) vi sono logicamente meno atleti, quindi medie di valore inferiori ma pure meno concorrenza nei confronti dell'eventuale campione isolato.

Complessivamente, dunque, il calcolo statistico dei coefficienti analitici convenzionalmente accettati nella valutazione della forza relativa gioca sempre a favore dei leggeri (la formica infatti, come da classico esempio in didattica, in rapporto al suo peso corporeo ha più forza relativa dell'elefante  elephant  ) ma è altrettanto indubitabile che i dati della forza assoluta crescono - non proporzionalmente appunto bensì costantemente - con l'aumentare delle categorie di peso, con pochissime eccezioni dovute al valore individuale storicizzato (esempio:un peso medio massimo di classe eccelsa potrebbe in un certo periodo storico essere più forte di un peso della categoria "massimi" che in quel dato momento non esprima valori particolarmente significativi).
Conditio sine qua non resta ovviamente quella di confrontare tra loro i vincitori o i pari livello di ciascuna categoria nell'ambito della medesima competizione o in quelle di pari qualificazione.



Sull'argomento ho scritto un saggio tempo addietro intitolato  "perchè esistono le categorie di peso", che vi segnalo e linko, se volete ulteriormente ammorbarvi,  Sleep  tra gli articoli della sezione del forum preposta allo scopo.

[Devi essere iscritto e connesso per vedere questo link]  


_________________
i pesi pesano....non c'è niente che pesi quanto un peso...
Torna in alto Andare in basso
Visualizza il profilo
Tonymusante
Admin
avatar

Messaggi : 1471
Data d'iscrizione : 06.09.10
Età : 55
Località : Roma

MessaggioTitolo: Re: Across the English Channel    Ven Mar 28, 2014 4:01 pm




Nel curioso incedere del mio viaggio telematico, che precede quella che sarà la reale trasferta tra venti gg.  Cool , alterno volutamente resoconti attuali, commenti di teoria generale su fatti ormai transitati dalla cronaca alla storia, fino a racconti e ricordi del passato più o meno recente.

La mia vita di atleta e di lifter si accompagna e si mescola a quella di coach di agonisti e di organizzatore sportivo, con ulteriori e variegate sfumature di arbitro, istruttore in palestra, dirigente sociale e consigliere federale.   jocolor   


Nel parlare di me, dei miei workouts e dei contest disputati non riesco e non voglio prescindere dalle tappe e dal cammino intrapreso e percorso con i miei ragazzi, poichè ritengo che esso mi caratterizzi quanto e forse ancor di più di quello personale.
Nel mio team, la Selezione dell'Atletica Pesante, vi sono molti atleti di valore con un palmares di titoli, podi, records e pure con vittorie internazionali ed di alcuni di loro avete avuto occasione di leggere nei post precedenti o in quelli che ho scritto in altre sezioni del forum.  study 
Però, si sa, il "primo" non si scorda mai e così ad uno di loro sono affezionato in modo particolare: perchè?   Semplicemente perché di tutto il gruppo attuale - e quindi da quando ho iniziato ad allenare espressamente il powerlifting, dopo anni in cui pur atleta di bench press allenavo nel biathlon - è stato appunto il primo tra tutti i miei ragazzi (i T-boys  afro  ), perlomeno tra coloro che tuttora si allenano con me.

Si tratta di Omar, che chi mi conosce da più anni forse ricorderà pure con il nick di Powermechanic,  Laughing  pseudonimo che sintetizza la sua professione nella vita insieme a quello che è il suo l'hobby sportivo.
L'ho conosciuto oltre 10 anni fa quando aveva solo 17 anni: un'ottima struttura, una bella genetica e dal 2006 al 2008, in 3 stagioni, ci togliemmo alcune soddisfazioni a livello di powerlifting juniores.
Nel 2006 vinse a Carrara la categoria esordienti -82.5kg. (ora in Coppa Italia gli "esordienti" non ci sono più), poi nel 2007 vinse ancora in Coppa Italia la classifica juniores ed infine, nel 2008, vinse l'assoluto junior ai Campionati Italiani, classificandosi 4° nella categoria generale -82.5 e stabilendo il record italiano junior di bench press con 181kg. al bw di 80.3.  bom 

Omar aveva 21 anni, si allenava da relativamente pochi anni in 3xweek, eseguiva la bench press in 2xweek e indossava in gara una F6 tg. 42, non particolarmente performante ne come modello e neppure come taglia, piuttosto abbondante.
Prediligeva una presa medio/stretta contraria a tutti i canoni della bench attrezzata, che tuttavia - per il mio noto pragmatismo -  Rolling Eyes  mi sono sempre ben guardato dal modificare in considerazione dei risultati che otteneva.
Il record in questione rimase imbattuto fino alla riforma delle categorie di peso sancite dall'IPF ed è pertanto tuttora verificabile nell'albo dei cosiddetti "record original" reperibili all'apposita sezione "record" in home page sul sito federale.
Ci sono voluti diversi anni prima che altri juniores, con allenamenti quotidiani, ben altre preparazioni  alle spalle e maglie Super Katane performanti e di taglie adeguate riuscissero a fare qualche chilo in più nella categoria -83kg. ora corrispondente.

Insomma, questo discorso sta ad intendere che un ragazzo morfologicamente ben strutturato, con attitudine alla specialità, entusiasta e ben preparato può ottenere risultati di prestigio pur senza seguire regimi alimentari particolari, allenamenti stratosferici e alcuna integrazione.  Surprised             
Purtroppo Omar, prima per un infortunio alla spalla e poi per esigenze lavorative ha ora temporaneamente sospeso l'attività agonistica ma continnua ad allenarsi con noi, seguendo pedissequamente i miei programmi, con una sorta di powebodybuilding che gli garantisce una forza rilevante e lo rende tuttora, forse, a livello estetico, il miglior fisico della squadra.
Giacchè però la bench press è il tema principale di questo diario, è giusto concentrarci su di essa e, dunque, così come le fotografie del caratteristico setup di Omar sulla panca, della sua preparazione all'alzata e della particolare esecuzione in "close grip" sono state da me scelte ed utilizzate a significativo corredo dell'articolo  "The bench is...THE BENCH" ,  allo stesso modo ora mi fa piacere riproporvele su queste pagine.  sunny 

In occasione della conquista titolo junior di powerlifting e del record di panca, scrissi uno dei miei usuali resoconti  What a Face  dal il titolo abbastanza delirante ma altrettanto esplicativo, che era "La carica dei 600".  cheers 
Se mi sarà possibile ve lo copio incollerò. Per ora, ecco le immagini.


 scroll 


Le prime 3 foto si riferiscono alla Coppa Italia 2007 (precisamente la prima e la terza) ed agli Assoluti di pl 2008 (la seconda) e le posto per mostrare una sequenza di settaggio: la concentrazione con l'inizio della respirazione e la sistemazione provvisoria sulla panca, per quanto riguarda ciò che precede l'alzata; poi la pausa al petto (il "fermo" ), durante l'esecuzione.      



[Devi essere iscritto e connesso per vedere questo link]



[Devi essere iscritto e connesso per vedere questo link]



[Devi essere iscritto e connesso per vedere questo link]




La fotografia sottostante riprende l'inizio della fase eccentrica dell'alzata durante i Campionati di panca 2008 a Lido di Camaiore: l'atleta è in terza prova con 188.5kg., che non riuscirà a completare; notare l'incredibile impugnatura stretta decisamente atipica per una bench press equipped. Wink



[Devi essere iscritto e connesso per vedere questo link]




Infine il ragazzo ripreso un paio d'anni prima, impegnato in una manifestazione promozionale raw: da rimarcare il notevole arco dorsale ed i lineamenti dell'upper back coinvolto in isometria nell'azione di spinta.



[Devi essere iscritto e connesso per vedere questo link]

_________________
i pesi pesano....non c'è niente che pesi quanto un peso...
Torna in alto Andare in basso
Visualizza il profilo
Tonymusante
Admin
avatar

Messaggi : 1471
Data d'iscrizione : 06.09.10
Età : 55
Località : Roma

MessaggioTitolo: Re: Across the English Channel    Lun Mar 31, 2014 7:21 am




Ho completato pure il 14° microciclo settimanale del programma (24/30  marzo), del quale vi riassumo a seguire i workouts di bench press.



I Sessione

raw: 1x4x100kg. + 3x3x, rispettivamente, 111/112/112.5kg. + 6x6x95kg. - tot. 10 sets escluso warm up;


II Sessione

raw: 7x5x100kg. bench press e 3x5x100kg. in floor press - tot. 10 sets di lavoro complessivo tra bench e floor press;


III Sessione - 8° workout geared del macrociclo

2x2x, rispettivamente, 110 e 112.5kg. di attivazione raw -
2x1x140kg. board press su altezze 8 e 3cm. di attivazione geared -
1x1x145kg. e 2x1x147.5kg. full geared, per complessive 5 sets equipped (compresa board press)  -
4x4x100kg. raw,
tot. 11 sets tra raw e geared escluso il warm up.

_________________
i pesi pesano....non c'è niente che pesi quanto un peso...
Torna in alto Andare in basso
Visualizza il profilo
berserk

avatar

Messaggi : 1072
Data d'iscrizione : 05.06.11
Età : 41
Località : Frosinone

MessaggioTitolo: Re: Across the English Channel    Lun Mar 31, 2014 9:28 am

come mai tutta questa pre-attivazione sul geared?...non ti stanchi?
Torna in alto Andare in basso
Visualizza il profilo
Tonymusante
Admin
avatar

Messaggi : 1471
Data d'iscrizione : 06.09.10
Età : 55
Località : Roma

MessaggioTitolo: Re: Across the English Channel    Lun Mar 31, 2014 9:46 am

berserk ha scritto:
come mai tutta questa pre-attivazione sul geared?...non ti stanchi?


allora, in realtà l'attivazione con l'attrezzatura è sempre quella: un paio di singole su tavola per adattare la maglia appena infilata all'esecuzione della discesa completa; le farei pure nel riscaldamento pre gara e corrisponde a quanto faccio fare pure a voi.
Quello che cambia un pochino è la precedente attivazione raw: 2 serie doppie, con un discreto carico, anzichè una singola preceduta da una doppia o tripla. Certo nel pre gara mi limiterei un po' di più ma in questo caso siamo pur sempre in allenamento e finora ho cercato di eseguire un congruo numero di serie allenanti.
Dopotutto con 110 e 112,5kg. sono in grado di eseguire pure delle triple, come puoi vedere nel resoconto relativo alla prima sessione settimanale, quindi in questo caso ho tenuto un buffer di 1 ripetizione.
Negli ultimi due workouts equipped (a partire da sabato prossimo) limiterò al minimo anche la consistenza del raw iniziale.

_________________
i pesi pesano....non c'è niente che pesi quanto un peso...
Torna in alto Andare in basso
Visualizza il profilo
berserk

avatar

Messaggi : 1072
Data d'iscrizione : 05.06.11
Età : 41
Località : Frosinone

MessaggioTitolo: Re: Across the English Channel    Lun Mar 31, 2014 1:14 pm

ok....quindi in gara fai solo delle singole raw arrivato vicino al carico che poi ti consentirà di fare board di preattivazione giusto?
Torna in alto Andare in basso
Visualizza il profilo
Tonymusante
Admin
avatar

Messaggi : 1471
Data d'iscrizione : 06.09.10
Età : 55
Località : Roma

MessaggioTitolo: Re: Across the English Channel    Lun Mar 31, 2014 2:41 pm

berserk ha scritto:
ok....quindi in gara fai solo delle singole raw arrivato vicino al carico che poi ti consentirà di fare board di preattivazione giusto?


si, più o meno termino con 1x2x100, 1x1x110 e maglia, poi segue 2x1 di boards.
Questo in linea di massima, salvo ritardi nell'inizio gara, ambiente particolarmente freddo, varie ed eventuali non prevedibili, ecc.; in quel caso potrei fare una serie in più o trovarmi con una rep. in più nel penultimo set o con 5kg. in più nell'ultimo.

_________________
i pesi pesano....non c'è niente che pesi quanto un peso...
Torna in alto Andare in basso
Visualizza il profilo
Tonymusante
Admin
avatar

Messaggi : 1471
Data d'iscrizione : 06.09.10
Età : 55
Località : Roma

MessaggioTitolo: Re: Across the English Channel    Ven Apr 04, 2014 12:50 pm




Approfittiamo allora di un break in questo fine settimana per mostrare qualche vecchio video al duplice scopo  diversivo e didattico nel contempo.   Very Happy 
Nel primo di questi video, che risale ad alcuni fa (mi pare il 2009), si vedono alcuni componenti del mio team di allora alle prese con la solita bench press.
All'epoca non avevamo ancora disponibile la panca regolamentare e dovevamo arrangiarci con la ben più scomoda panca di una delle più note ditte di attrezzatura per fitness in dotazione alla palestra. Nonostante ciò alla fin fine i pesi salivano lo stesso.  Cool 
In questa carrellata di panchisti al lavoro sono riconoscibili DonnaSara, che sarà mia compagna di viaggio al prossimo mondiale, con "soli" 80kg. di panca raw   Rolling Eyes  , Omar con 140kg  ed altri ragazzi, neofiti o più esperti, tutti accomunati dall'assetto uequipped.
L'atmosfera, come potete notare, è quella goliardica e rilassata di un sabato pomeriggio, nonostante il test incombente.  Laughing   


[Devi essere iscritto e connesso per vedere questo link]


In questo secondo video, invece, i protagonisti non siamo io e la mia squadra e l'oggetto non è la sola alzata di panca: si tratta di un filmato girato nel backstage dei Campionati Italiani FIPL 2010.
Molti di voi lo hanno certamente già visto, però lo posto, a beneficio soprattutto dei nuovi, perchè non è così frequente vedere interi video di contest federali che non abbiano ad oggetto le prove di gara bensì il warm up, i preparativi, le attese, l'assistenza a chi si riscalda e le operazioni di fasciatura.
Pur se non riguarda esplicitamente la panca, mi sembra quindi un video significativo di un mondo di cui la bench press è anch'essa parte ma visto sotto un'ottica ed una panoramica molto più ampia e differente, poiché trattasi appunto di gara completa.
Tra i coach e gli spotter che operano dietro le quinte è possibile scorgere pure il sottoscritto,   bounce   al 1'50", mentre sono intento a fasciare Powermechanic prima di un suo squat e poi ancora intorno al 2'20" e 3'20" ca.
Le riprese sono, a mio parere, girate molto bene e rendono appieno ed in pochi minuti l'atmosfera che si respira e vive in occasione delle competizioni ufficiali del powerlifting nazionale.  

[Devi essere iscritto e connesso per vedere questo link]

_________________
i pesi pesano....non c'è niente che pesi quanto un peso...
Torna in alto Andare in basso
Visualizza il profilo
Tonymusante
Admin
avatar

Messaggi : 1471
Data d'iscrizione : 06.09.10
Età : 55
Località : Roma

MessaggioTitolo: Re: Across the English Channel    Lun Apr 07, 2014 8:19 am



mancano 10 gg. esatti alla gara e sono di fatto entrato nell'ultimo microciclo, quello di scarico, che dovrebbe consistere in 3 sedute di cui una equipped.
Intanto vi relaziono sul microciclo di peak appena conclusosi, che era il 15° del macrociclo attuale.        



I sessione

raw: 1x3x105kg. + 3x2x, rispettivamente, 115/117/117.5kg. + 6x5x100kg. - tot. 10 sets complessive, escluso warm up;


II sessione

raw:  7x4x105kg. di bench press + 3x4x105kg. in floor press - tot. 10 sets di lavoro complessivo tra bench e floor press;


III sessione  -  9° workout geared del macrociclo

warm up raw,
2x1 su boards di 5 e 3 cm. come attivazione geared,
1x1x145 e 2x1x150kg. full gear  (5 sets geared, boards comprese),
4x3x105kg. raw

tot. 9 sets complessive tra raw ed equipped.

_________________
i pesi pesano....non c'è niente che pesi quanto un peso...
Torna in alto Andare in basso
Visualizza il profilo
Tonymusante
Admin
avatar

Messaggi : 1471
Data d'iscrizione : 06.09.10
Età : 55
Località : Roma

MessaggioTitolo: Re: Across the English Channel    Mer Apr 09, 2014 9:40 am




come già ricordato, tra una settimana, mercoledì 16 aprile, si parte per l'Inghilterra.  Very Happy 
Viaggerò con Air France via Parigi e all'areoporto di Newcastle verrà a prenderci il servizio navetta predisposto dall'Organizzazione.

La gara si svolgerà a Newcastle upon Tyne, città situata nel nord est dell'Inghilterra quasi al confine con la Scozia, che costituisce per popolosità il sesto agglomerato urbano del Regno Unito.  
E' una città antica, fondata in epoca romana con il nome di Pons Aelius e nota nelle epoche immediatamente successive con il nome italiano di Novocastro (lett.te nuovo accampamento).
L'odierna città è situata sulla riva del fiume Tyne - da cui il nome attuale - a 9 miglia ca. dal Mar del Nord e, fino al 1974, faceva parte della contea del Northumberland per poi transitare in quella di Tyne and Wear pur se geograficamente resta collocabile nella regione anzidetta: questo spiega il perché, tuttora, sull'Official Invitation della manifestazione l'ubicazione della stessa viene indicata come "Northumberland, Great Britain".   Exclamation 

Dapprima nota come importante lanificio, divenne zona estrattiva carbonifera e poi, con lo sviluppo del porto e dei cantieri navali lungo il fiume, è stato uno tra i maggiori centri di costruzione e riparazione navale del mondo.
Le attività suddette non sono rimaste immuni dalla grave crisi industriale che ha attanagliato, dove più dove meno, l'intera Europa ed ora Newcastle u.T è in gran parte un polo commerciale e culturale e gode fama di intensa vita notturna.  Wink 
Tra le caratteristiche tipiche che la individuano vi sono il suggestivo ponte sul fiume (Tyne Bridge), un famoso marchio di birra anglosassone (Newcastle Brown Ale), la storica università e la squadra di calcio che milita in Premier League e che ha annoverato tra le sue fila alcuni giocatori italiani.
A livello sportivo, inoltre, ha ospitato sin dal 1981 la Great North Run, considerata dagli appassionati del settore la più popolare mezza maratona al mondo.



Eccovi qualche immagine da spot del Metropolitab borough:   bounce 


[Devi essere iscritto e connesso per vedere questo link]



[Devi essere iscritto e connesso per vedere questo link]


[Devi essere iscritto e connesso per vedere questo link]


[Devi essere iscritto e connesso per vedere questo link]


[Devi essere iscritto e connesso per vedere questo link]



[Devi essere iscritto e connesso per vedere questo link]

_________________
i pesi pesano....non c'è niente che pesi quanto un peso...
Torna in alto Andare in basso
Visualizza il profilo
reacciaio

avatar

Messaggi : 253
Data d'iscrizione : 14.09.10

MessaggioTitolo: Re: Across the English Channel    Ven Apr 11, 2014 10:09 am

Bello Giovanni davvero un diario interessante...

Ho in passato seguito un tuo importante consiglio in merito allo svolgere lavoro per i tricipiti diversamente dai giorni dedicati alla pancanca con discreti risultati, realizzando qualcosa del genere

Sessione A
5x1 lavoro equipped - 5×5 lavoro di assistenza (ram o catene progressione settim.)

sessione B
lavoro tricipiti con catene ad onde 7-5-3-7-5-3

Sessione C
lavoro tecnico 6x2 fermo 3" sec partendo dal 70% con progressioni settimanali

Pensi che il lavoro per i tricipiti sia molto lontano dall'impostazione della panca?
Torna in alto Andare in basso
Visualizza il profilo
Tonymusante
Admin
avatar

Messaggi : 1471
Data d'iscrizione : 06.09.10
Età : 55
Località : Roma

MessaggioTitolo: Re: Across the English Channel    Ven Apr 11, 2014 10:32 am



Ciao Antonio,   Very Happy 

direi che invece è proprio molto vicino,  Exclamation  dal momento che la bench press è un multiarticolare e i tricipiti sono un anello fondamentale della catena.
Quando sei off season puoi senz'altro utilizzare esercizi di potenziamento per i tricipiti più generici - ovviamente uso questo termine con riferimento all'alzata specifica - mentre nei periodi cruciali della preparazione ritengo che ciascun componente della catena cinetica deputata all'alzata vada allenato, oltre che ovviamente con l'alzata stessa, con varianti sull'alzata che siano particolarmente diretti al gruppo che si intende colpire, pur senza rinunciare ad una sessione sulla lift e senza perdere il feeling con il gesto motorio che ci interessa.
Un esempio tipico per i tricipiti è l'esercizio della bench press close grip, che ci consente di dedicarci proprio a quei muscoli ma all'interno di una sessione di panca effettiva; un altro esercizio classico per il periodo in season è la floor press ad impugnatura media o medio stretta e la board press alta (raw o equipped).
Viceversa, sono esercizi ottimi per i tricipiti ma più adatti al periodo off season le dips in traiettoria verticale alle parallele ad impugnatura media, il classico french press e vari tipi di lockouts nelle distensioni in piedi o seduto.
Altri esercizi non menzionati li considero invece più adatti a preparazioni non agonistiche o non rivolte alle power lifts.

Nel caso dell'esempio da te portato, mi piace molto la scelta della progressione ad onde 7/5/3 riservata al lavoro dei tricipiti, che potrebbe essere attuata, oltre che sul lavoro a catene che citi tu, pure su di una bench press medium close grip o su di una floor press.

Un caro saluto ed a presto
 cheers

_________________
i pesi pesano....non c'è niente che pesi quanto un peso...
Torna in alto Andare in basso
Visualizza il profilo
lazy



Messaggi : 969
Data d'iscrizione : 14.09.10
Età : 41
Località : PT

MessaggioTitolo: Re: Across the English Channel    Lun Apr 14, 2014 11:29 am

Dato che un mondiale non lo farò mai... come ci si sente a due giorni dalla partenza?

Ti faccio con anticipo un grande, grandissimo, in bocca al lupo!
Torna in alto Andare in basso
Visualizza il profilo
Tonymusante
Admin
avatar

Messaggi : 1471
Data d'iscrizione : 06.09.10
Età : 55
Località : Roma

MessaggioTitolo: Re: Across the English Channel    Lun Apr 14, 2014 11:19 pm

lazy ha scritto:
Dato che un mondiale non lo farò mai... come ci si sente a due giorni dalla partenza?

Ti faccio con anticipo un grande, grandissimo, in bocca al lupo!


ehh si avverte una notevole tensione e la sensazione di aver sempre dimenticato o trascurato qualche tassello fondamentale. Ti sembra di avere una responsabilità verso qualcosa o qualcuno che in realtà, in uno sport dilettantistico, puoi avere solo nei confronti di te stesso per giustificare tutto il lavoro svolto.
Nonostante gareggi a livello agonistico da tanti anni -anzi decenni, calcolando le attività sportive precedenti - riesco a gestirmi piuttosto bene nell'imminenza delle competizioni nazionali ma con quelle estere subisco la differenza in modo palpabile; probabilmente pure perché sono state molto meno frequenti e l'ultima risale ormai a 7 anni fa.

Comunque grazie dell'attenzione Davide e ovviamente crepi il lupo.  rock 

_________________
i pesi pesano....non c'è niente che pesi quanto un peso...
Torna in alto Andare in basso
Visualizza il profilo
Tonymusante
Admin
avatar

Messaggi : 1471
Data d'iscrizione : 06.09.10
Età : 55
Località : Roma

MessaggioTitolo: Re: Across the English Channel    Mar Apr 15, 2014 12:18 am



nel frattempo sono inevitabilmente terminati gli allenamenti pre-mondiale.
Vi relazione riguardo al 16° microciclo, che è anche l'ultimo e coincide per durata con il mesociclo di scarico.



I Sessione

raw: 1x4x100 + 7x3x110kg.;



II Sessione - 10^ equipped

warm up raw,
2x1x140kg. su boards per attivazione geared,
3x1x145kg. full gear,
2x2x110kg. raw;



III Sessione

raw: 6x4x100kg.

_________________
i pesi pesano....non c'è niente che pesi quanto un peso...
Torna in alto Andare in basso
Visualizza il profilo
Damiano91



Messaggi : 290
Data d'iscrizione : 30.08.12
Età : 27
Località : Pomezia

MessaggioTitolo: Re: Across the English Channel    Mar Apr 15, 2014 7:45 am

Grande Mister! Buon viaggio, goditi la città che la gara andrà benissimo!
Torna in alto Andare in basso
Visualizza il profilo
Tonymusante
Admin
avatar

Messaggi : 1471
Data d'iscrizione : 06.09.10
Età : 55
Località : Roma

MessaggioTitolo: Re: Across the English Channel    Mar Apr 15, 2014 8:37 am

grazie junior!  Very Happy 

_________________
i pesi pesano....non c'è niente che pesi quanto un peso...
Torna in alto Andare in basso
Visualizza il profilo
Contenuto sponsorizzato




MessaggioTitolo: Re: Across the English Channel    

Torna in alto Andare in basso
 
Across the English Channel
Torna in alto 
Pagina 2 di 4Vai alla pagina : Precedente  1, 2, 3, 4  Seguente

Permessi di questa sezione del forum:Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum
Powerlifting Italia Forum :: Powerlifting Italia Forum :: Diari di allenamento-
Vai verso: