Forum ufficiale della FIPL, Federazione Italiana Powerlifting
 
IndiceCalendarioFAQCercaLista utentiGruppiRegistratiAccedi

Condividi
 

 Come eliminare l'adipe senza restrizioni caloriche

Andare in basso 
Vai alla pagina : 1, 2  Seguente
AutoreMessaggio
Ernesto86

Ernesto86

Messaggi : 90
Data d'iscrizione : 02.03.11
Età : 32
Località : Siracusa

Come eliminare l'adipe senza restrizioni caloriche Empty
MessaggioTitolo: Come eliminare l'adipe senza restrizioni caloriche   Come eliminare l'adipe senza restrizioni caloriche EmptySab Mar 12, 2011 8:41 am

Negli sport dove si gareggia per categorie di peso rientrare in una determinata categoria può fare la differenza tra un buon piazzamento e un piazzamento pessimo.
Non potendo dare contributi utili al forum per quanto riguarda l'allenamento vorrei contribuire utilizzando le mie conoscenze in ambito fisiologico per chi voglia perdere adipe per rientrare in una categoria inferiore senza intaccare massa magra e senza ridurre e contare le calorie degli alimenti ingeriti.
Prima di capire come perdere l'adipe bisogna capire intanto come e perche si ingrassa.
Il tessuto adiposo è formato da adipociti,l'adipocita è un sottile guscio di citoplasma che racchiude una massa di trigliceridi che occupa il 95-99% dellintera cellula.
L'ormone che attiva la liposinteesi è uno uno solo:l'INSULINA!!!
L'insulina stimola la produzione dei trigliceridi.
Negli adipociti l'insulina favorisce la penetrazione intracellulare di glucosio con conseguente aumento della disponibilità di glicerolfosfato per la esterificazione degli acidi grassi in trigliceridi.L'insulina finisce per favirire si la sintesi che il deposito dei trigliceridi nel tessuto adiposo all livello del quale, inoltre,inibisce i fenomeni di lipolisi(DIMGRIMENTO),bloccando la lipasi(enzima attivato nella fase di dimagrimento).
In sintesi l'insulina nel tessuto adiposo svolge due azioni:
-PRODURRE GRASSO,
-BLOCCARE IL DIMAGRIMENTO.
Torna in alto Andare in basso
Visualizza il profilo
Ernesto86

Ernesto86

Messaggi : 90
Data d'iscrizione : 02.03.11
Età : 32
Località : Siracusa

Come eliminare l'adipe senza restrizioni caloriche Empty
MessaggioTitolo: Re: Come eliminare l'adipe senza restrizioni caloriche   Come eliminare l'adipe senza restrizioni caloriche EmptySab Mar 12, 2011 8:59 am

Andiamo a vedere più a fondo cos'è l'insulina.
L'insulina è un ormone,è un messaggero chimico che trasmette segnali da una cellula ad un'altra cellula.
L'insulina è un ormone proteico prodotto dalle cellule beta delle isole di Langerhans all'interno del pancreas.
La secrezioni di insulina si compie per espulsione (esocitosi) da parte del pancreas ed è sotto il controllo di molteplici meccanismic correlati,innescabili da altri ormoni, da diversi substrati e da stimoli nervosi.

Possima distinguere la secrezione insulinica in:
SECREZIONE BASALE:secrezione che fisiologicamente ha luogo in assenza di stimoli e in condizioni di digiuno;
SECREZIONE STIMOLATA:o indotta,sopratutto ad opera de glucosio.
Se la concentrazione di glucosio nel sangue supera la quantità di 1 grammo di glucosio per litro di sangue,cioè di soli 7 miseri grammi di glucosio in totale,cioò contribuisce alla stimolazione secretiva dell'insulina da parte delle cellule beta del pancreas.
La risposta secretoria delle cellule beta del pancreas in seguito all'aumento rapido della quantità di glucosio nel sangue è di tipo bifasico.
1°fase:si verifica una prima secrezione d'insulina nell'arco di 30 secondi-1 minuto,che rapidamente raggiunge un apice.
2°fase:segue alla prima con una caduta del tasso di secrezione che poi gradualmente risale per raggiungere un livello costante.
In parole povere se ingeriampo un cibo ricco di glucosio,nel giro di 30 secondi inneschiamo una risposta metabolica con conseguente secrezione di insulina.Se l'ingestione è rpolungata nel tempo,farà seguito una secrezione di insulina che dopo un primo calo momentaneo risalirà gradualmente per raggiungere un livello costante con conseguente produzione di grasso.
Torna in alto Andare in basso
Visualizza il profilo
Ernesto86

Ernesto86

Messaggi : 90
Data d'iscrizione : 02.03.11
Età : 32
Località : Siracusa

Come eliminare l'adipe senza restrizioni caloriche Empty
MessaggioTitolo: Re: Come eliminare l'adipe senza restrizioni caloriche   Come eliminare l'adipe senza restrizioni caloriche EmptySab Mar 12, 2011 9:19 am

Come abbiamo visto la concentrazione di glucosio nel sangue stimola la produzione di insulina.Ma bisogna sapere che non è solo il glucosio a stimolare la secrezione di insulina,ci sono altre sostanze, tra cui aminoacidi, come l'Arginina e la Leucina,il Calcio ed ormoni gastrointestinali come la Gastrina.
Molto importante è sofferarci sulla gastrina.La liberazione della gastrina è operata da stimoli chimici che giungono alle cellule G tramite il sangue,le terminazioni vegali ed il c ontenuto gastrico che bagna i microvilli (cioè dal cibo e dalle bevande che ingeriamo).
Negli alimenti sostanze capaci di liberare gastrina sono il calcio,i prodotti della secrezione proteica, di cui gli estratti acquosi di rpoteine cotte(brodo di carne) e gli aminoacidi fenilalanina e triptofano,come pure l'alcol,aceto,e caffè decaffeinato.
Ad esempio tra i frequentatori delle palestre c'è il terrore di usare grassi nell'alimentazione,e allora per insaporire i cibi usano l'aceto,che secondo loro avendo pochissime calorie non fa ingrassare,ERRORE MADORNALE, l'aceto stimola la gastrina che a sua volta stimola la secrezione di insulina che a sua volta ci fa ingrassare.
Un altro cenno va fatto all'Acetilcolina,un neurotrasmettitore grazie al quale la sceezione dell'insulina può anche essere provocata dalla stimolazione diretta del nervo vago.
Anche l'olfatto,per mezzo degli odori,attraverso il sistema nervoso vegetativo,va ad incidere sulla secrezione di insulina ecco perchè non bisogna sniffare i cibi altrimenti si produce insulina che innesca la liposintesi cioè si ingrassa.
Torna in alto Andare in basso
Visualizza il profilo
Ernesto86

Ernesto86

Messaggi : 90
Data d'iscrizione : 02.03.11
Età : 32
Località : Siracusa

Come eliminare l'adipe senza restrizioni caloriche Empty
MessaggioTitolo: Re: Come eliminare l'adipe senza restrizioni caloriche   Come eliminare l'adipe senza restrizioni caloriche EmptySab Mar 12, 2011 9:42 am

Parliamo ora della Glicemia.
La glicemia altro non è che la misura della concentrazione di glucosio nel sangue.
Gli studi di Reaven e di Yenkins negli anni settante hanno evidenziato come alimenti diversi,consumati in proporzioni contenenti la stessa quantità di carboidrati,diano risposte glicemiche differenti.Questi studi hanno messo in discussione il concetto di equivalenza glucidica e hanno prospettato la possibilità di classificare gli alimenti in base a parametri che tengono conto deiloro effetti sul metabolismo.
E' nato con loro l'indice glicemico che valuta in percentuale la risposta glicemica di un determinato alimento rapportandolo a un cibo di riferimento.
Ci sono pubblicazioni di tabelle che determinano il valore dell'indice glicemico dei vari alimenti, ma non sono attendibili,anzi sono assolutamente fuorvianti.Innanzi tutto viene utilizzato spesso,come alimento di riferimento il pane bianco e non il glucosio,in più l'aspetto più importante da sapere è che l'indice glicemico di un alimento varia da persona a persona,addirittura nella stessa persona varia in base al pool enzimatico,in base all'ora di assunzionee perfino in rapporto al periodo della prorpia vita.Ecco perchè non è possibile formulare delle dite standard basandosi unicamente sull'indice glicemico come principio cardine.
Per questo motivo l'indice glicemico è stato accantonato dalla dietologia classica,prestando attenzione più sulle quantità del cibo che sulla sua fonte dei carboidrati.Grosso errore,in quanto il controllo della glicemia è basilare,oltre che essenziale per tenere sotto controllo l'accumolo e la produzione di grasso nel nostro corpo.
Il meccanismo di secrezione di insulina è a feed-back positivo,per quanto a un aumento della glicemia corrisponde un incremento di secrezione d'insulina,con una conseguente produzione di adipe.
Questo non significa non dover più mangiare pizza o caramelle,significa apprendere quali sono gli effetti del cibo sul nostro corpo e imparare a gestire queste informazioni.
Torna in alto Andare in basso
Visualizza il profilo
Ernesto86

Ernesto86

Messaggi : 90
Data d'iscrizione : 02.03.11
Età : 32
Località : Siracusa

Come eliminare l'adipe senza restrizioni caloriche Empty
MessaggioTitolo: Re: Come eliminare l'adipe senza restrizioni caloriche   Come eliminare l'adipe senza restrizioni caloriche EmptySab Mar 12, 2011 10:07 am

Ora vi illustro il perchè il sale(cloruro di sodio fa ingrassare)
Il processo di digestione e di assorbimento è molto lungo e noioso quindi scivo in sintesi quello che a noi interessa.
Tutti gli zuccheri introdotti come amido(contenuto nella pasta),glicogeno(contenuto nella carne),saccarosio(zucchero da cucina),ecc. vengono attaccati enzimaticamente dalla Ptialina(enzima contenuto nella saliva) e dall'Amilasi(enzima contenuto nella saliva e nel succo pancreatico).
La Ptialina scinde l'anido cotto, e l'Amilasi scinde l'amido crudo e l'amido sfuggito alla Ptialina.
Amido ,glicogeno ,e saccarosio vengono scissi in glucosio,che viene poi assorbito a livello dei villi intestinali,grazie a un trasporto attivo da parte del Sodio(ioni si Na+),e successivamente convogliato, attraverso il circolo portale, nel fegato.
Dal fegato va nel cuore,viene immesso nella grande circolazione tpccando e interessando ogni singola cellula del nostro corpo.
Le vie metaboliche che il glucosio può intraprendere sono:
1.La glicolisi e il ciclo di Krebs;
2.l'immagazzinamento come riserva,sotto forma di glicogeno nel fegato e nel tessuto muscolare;
3.una terza via,la più praticata ,è l'accumulo e conversione del glucosio in grasso,cioè in trigliceride da parte del tessuto adiposo.Gli adipociti dispongono di saracinesche glucidiche che in presenza di insulina si aprono e lasciano passare il glucosio all'interno dove viene elaborato a scopi di scorte(ciccia).
Più velocemente un cibo vienne assorbito dall'intestino,più sarà alto il suo indice glicemico e più farà ingrassare poichè stimola la produzione di insulina.
La velocità di assorbimento del glucosio viene regolata e influenzata dal pool enzimatico e,fissatevelo bene in mente,anche dal sodio cioè il famigerato sale da cucina.
Ad esempio mangiando spaghetti lessati in acqua senza sale,non si hanno aumenti di glicemia.
Mangiando spaghetti lessati in acqua salata si ha un aumento notevole della glicemia.

Appena posso scrivo il seguito:D
Torna in alto Andare in basso
Visualizza il profilo
Giuseppecorso



Messaggi : 81
Data d'iscrizione : 14.09.10
Età : 37
Località : Olbia

Come eliminare l'adipe senza restrizioni caloriche Empty
MessaggioTitolo: Re: Come eliminare l'adipe senza restrizioni caloriche   Come eliminare l'adipe senza restrizioni caloriche EmptySab Mar 12, 2011 10:48 am

Interessante la storia del sale...curioso invece il fatto che sniffando un alimento stimoliamo la produzione di insulina...stasera allora mi mangio una bistecca e mi "tiro" 2 pizze... lol!
Torna in alto Andare in basso
Visualizza il profilo http://fightingstyle.forumfree.net
Ernesto86

Ernesto86

Messaggi : 90
Data d'iscrizione : 02.03.11
Età : 32
Località : Siracusa

Come eliminare l'adipe senza restrizioni caloriche Empty
MessaggioTitolo: Re: Come eliminare l'adipe senza restrizioni caloriche   Come eliminare l'adipe senza restrizioni caloriche EmptySab Mar 12, 2011 1:21 pm

Ora so di dire una cosa che vi sconvolgerà e che sicuramente appena leggerete penserete sia cosa impossibile e illogica.

L'attività fisica giova alla saluta ma NON FA DIMAGRIRE!!!!

Ragazzi non uccidetemi dopo questa affermazione,fatemi spiegare.
Sono sicuro che chi leggerà questo post sicuramente frequentando una palestra avrà visto moltissime persone passare ore e ore a correre sui tappeti, sull'ellittiche, sui vogatori, allenarsi con i pesi in maniera etremamente dura credendo che con la sola attività fisica si perda peso senza modificare l'alimentazione,be tutte queste persone alla fine non perdono nemmeno un etto di adipe.
L'unica cosa che si perde è l'autosiima, perchè nonostante ci si impegni in allenamenti massacranti non si riescono a raggiungere gli obbiettivi prefissati.
Sicuramente qualcuno di voi avrà conosciuto anche delle persone che sono dimagrite facendo attività fisica, ma in quei casi il damagrimento è stato reso possibile solo dalle mutate abitudini alimentari.

Andiamo a vedere cosa accade nei muscoli durante l'attività fisica.

Nel fare attività fisica il muscolo produce lattato,che viene riversato nel sangue e trasportato al fegato dove viene trasformato in glucosio e riportato al muscolo.

Durante l'attività fisica oltre al lattato il muscolo immette in circolo alanina con un ritmo a volte centinaia di volte superiore che in condizione di riposo.

L'alanina si forma nel tessuto muscolare per transaminazione fra piruvato ed altri aminoacidi e costituisce un mezzo per trasportare l'azoto aminico al fegato. Lo scheletro carbonioso dell'alanina viene convertito dal fegato in glucosio, mentre il gruppo amminico viene incorporato nell'urea.Il fegato a sua volta lo rimette a disposizione dell'organismo.

Questo glucosio passando nel pancreas attiva la secrezione dell'insulina che a sua volta va a bloccare la beta-ossidazione(cioè blocca quegli enzimi che servono per dimagrire e per metabolizzare gli acidi grassi.In una situazione in cui sono necessarie molecole di glucosio, il piruvato è utilizzato nel processo di gluconeogenesi,cioè di nuova genesi del glucosio.
Un notevole sforzo fisico quindi può interrompere il processo in atto di lipolisi.
Quindi non solo l'attività fisica non fa dimagrire ma può rallentare il dimagrimento.
Torna in alto Andare in basso
Visualizza il profilo
Ernesto86

Ernesto86

Messaggi : 90
Data d'iscrizione : 02.03.11
Età : 32
Località : Siracusa

Come eliminare l'adipe senza restrizioni caloriche Empty
MessaggioTitolo: Re: Come eliminare l'adipe senza restrizioni caloriche   Come eliminare l'adipe senza restrizioni caloriche EmptySab Mar 12, 2011 1:46 pm

Un altra leggenda metropolitana dura a morire e il fatto che per dimagrire bisogna limitare il consumo dei grassi,questa è la più grossa sciocchezza che si possa fare,volete sapere il perchè?

"I GRASSI SONO L'UNICO ALIMENTO CHE NON STIMOLA LA SECREZIONE DI INSULINA"
E' la molecaola del glucosio che,stimolando la secrezione di dinsulina,porta alla liposintesi.
E' la frutta che fa ingrassare e tutto quello che deriva dal mondo vegetale(vedi pomodori,carote ed insalatine) proprio perchè ricco di glucosio.
L'unico alimento certo che non attiva la secrezione di insulina è proprio la molecola di trigliceride(grasso).
La sintesi dei trigliceridi nel tessuto adiposo è promossa dall'insulina in quanto questo ormone facilita la permeazione del glucosio nella cellula adiposa e,conseguentemente,la formazione di glicerolo-3-fosfato-deidrogenasi,l'enzima catalizzatore punto di partenza della formazione dei trigliceridi all'interno dell'adipocita.

Un altra cosa benefica dei grassi è che saziano molto di più degli zuccheri.
I grassi a livello dello stomaco stimolano la secrezione di un armone chiamato Colicistichinina che attiva a livello ipotalamico(dove è sito il centro della fame) il senso di sazietà.
Non ci credete?
Mangiate del burro o del grasso animale,dopo alcuni bocconi vi darà nausea e senso di sazietà.Mentre di fronte ad un vassoio di pasticcini vi sfido a fermarvi dopo 2 o 3 assaggi.Ve li mangierete tutti con avidità e non sarete per niente sazi.

Oltre tutto i grassi sono fondamentali nella nostra alimentazione:molti fattori protettivi come vitamine e minerali sono liposolubili cioè si sciolgono solo con i grassi e solo grazie ai grassi può avvenire il loro assorbimento a livello intestinale e possono così essere resi biodisponibili.
Quindi con un a dieta priva di grassi( come la classica carne ed acqua che ancora si vede fare nelle palestre) andiamo incontro, senza accorgercene, a malattie che spaziano dalla depressione all'osteoporosi, a causa del mancato assorbimento delle vitamine A,E,K e D che sono fondamentali per la nostra salute e di cui il burro, ad esempio è ricchissimo.


Torna in alto Andare in basso
Visualizza il profilo
Ernesto86

Ernesto86

Messaggi : 90
Data d'iscrizione : 02.03.11
Età : 32
Località : Siracusa

Come eliminare l'adipe senza restrizioni caloriche Empty
MessaggioTitolo: Re: Come eliminare l'adipe senza restrizioni caloriche   Come eliminare l'adipe senza restrizioni caloriche EmptySab Mar 12, 2011 2:55 pm

Ho parlato precedentemente dell'insulina, un ormone ipoglicemizzante(abbassa la quantità di glucosio nel sangue, trasformandolo in trigliceridi nel tessuto adiposo).
Adesso parleò degli ORMONI IPERGLICEMIZZANTI (detti anche antagonisti dell'insulina).
Sono ormoni che contribuiscono ad alzare il livello di glucosio nel sangue in termini fisiologici, pur con differenti meccanismi d'azione e in grado diverso.

Gli ormoni iperglicemizzanti sono i seguenti:

ADRENALINA, GLUCAGONE, SOMATROPINA, GLUCOCOTICOIDI (cortisone e cortisolo) e TIROXINA.

Dalla loro approfondita conoscenza può derivare la possibilità di gestire la regolazione della glicemia,utilizzando come unico strumento il cibo.
Lo scopo è quella di mantenerla entro i limiti fisiologici, che sono di 80-120 mg/dl.

Tutti questi ormoni iperglicemizzanti attivano la lipolisi(ci fanno dimagrire Very Happy ) cioè metabolizzano il grasso scindendo i trigliceridi in acidi grassi più glicerolo.Il glicerolo viene poi trasformato a suo volta in glucosio dal fegato e messo in circolo per assicurare il giusto valore di glicemia all'organismo.Grazie a questo perfetto meccanismo non si rischia di restare senza glucosio,che poi viene trasformato grazie all'ossigeno in ATP.

Analizziamo ora il glucagone,importantissimo ormone iperglicemizzante.

Oltre ad essere prodotto dalle cellule alfa delle isole di Langerhans nel pancreas, viene secreto anche dalle cellule L dell'intestino tenue in seguito al passaggio del chimo alimentare.Il glucagone consente il controllo dei livelli di glucosio nel sangue.
Il glucagone viene immesso in circolo sanguingo quando si registra un basso livello ematico di glucosio.Questo ormone svolge un'azione opposta e contraria a quella svolta dall'insulina.
Quando il livello di glucosio nel sangue scende sotto il limite indicativo di 80mg/dl il pancreas secerne glucagone che raggiunge il fegato per legarsi ai recettori specifici presenti nelle cellule epatiche e quì attivare la degradazione del glicogeno(glicogenolisi,scissione del glicogeno) in glucosio (gluconeogenesi, sintesi del glucosio).
Non intacca invece il glicogeno muscolare.Il glucosio viene rilasciato nel sangue dal fegato e i suoi livelli salgono.Il rischio di crisi ipoglicemica è scongiurato.
In più, prorpio per far fronte all'allarme energetico, attiva la lipolisi a livello del tessuto adiposo, scinde cioè i trigliceridi in acidi grassi e glicerolo.Liberare acidi grassi e glicerolo significa ridurre il volume degli adipociti ( le cellule del grasso ) e dimagrire.
Il glicerolo liberato viene quindi veicolato nel fegato dove viene trasformato in glucosioUtilizzando i grassi l'organismo può risparmiare glucosio.

Al contrario,una elevata concentrazione di glucosio nel lume intestinale stimola le cellule L dell'intestino tenue all'emissione di quello che si chiama enteroglucacone.La sua secrezione è stimolata dai carboidrati e inibita dai lipidi.La funzione dell'enteroglucagone è quella di produrre un anticipiato stato di iperglicemia a livello ematico e subito stimolare la secrezione di insulina da parte del pancreas.Un anticipo di secrezione di insulina dovuta all'enteroglucagone scongiura il picco iperglicemico.
Nel frattempo il glucosio contenuto nel chimo alimentare comincia a essere assorbito dall'intestino e il suo livello nel sangue sale stimolando il pancreas ad emettere altra insulina.A questo punto la concentrazione di enteroglucagone diminuisce e può essere essere attivata a livello cellulare la glicolisi,ovvero il processo catabolico del glucosio.

Il glucosio contenuto nei cibi è un potente inibitore del glucagone pancreatico(quello che ci fa dimagrire).Questo significa che basta una caramella per inibire la produzione di glucagone pancreatico e di conseguenza bloccare il dimagrimento.
La secrezione del glucagone pancreatico è legata ad un rapporto a feed.back negativo con la concentrazione nel sangue dei composti che esso stesso controlla(glucosio e acidi grassi non sterificati NEFA)è anche vero che l'aumento in circolo di questi acidi grassi,oltre a inibire la secrezione di glucagone induce un modesto aumento dell'insulina,compromettendo il dimagrimento. Ma se gli acidi grassi vengono usati dalle cellule nell cliclo di krebs per produrre ATP, la secrezione di glucagone non si blocca e si va avanti nel dimagrimento.
Per quanto riguarda gli aminoacidi stimolano il rilascio sia di glucagone che di insulina.
Questo è vero solo in parte in quanto ci sono alcuni aminoacidi che stimolano il glucagone e altri l'insulina(non in forma matematica,ma in una logica biochimica).
La secrezione di glucagone viene regolata attraverso l'innervazione del sistema nervoso autonomo nel pancreas.La stimolazione dei nervi simpatici o la somministrazione di amine simpaticomimetiche aumenta la secrezione di glucagone.L'acetilcolina esercita un effetto simile.
A livello cardiaco infine il glucagone potenzia la forza di contrazione, mentre sul tratto intestinale ha effetti rilassanti,riducendo la motilità intestinale. proprio perchè riduce la peristalsi intestinale talvolta accade nella fase di dimagrimento l'insorgere della stipsi.

E' possibile ottenere il dimagrimento stimolando il glucagone in termini fisiologici con l'uso del cibo.

Innanzi tutto non bisogna stimolare la secrezione di insulina e , con l'aiuto di alcuni aminoacidi bisogna contestualmente stimolare il glucagone.
La cosa strana e che non tutti gli individui reagiscono allo stesso modo emettendo la stessa quantità di glucagone mangiando al stessa tipologia di cibo ricco di aminoacidi.
L'azione del glucagone pancreatico sul fegato si esplica con un effetto di glicogenolisi: demolizione del glicogeno in glucosio.
Potrebbe derivarne una condizione di iperglicemia che potrebbe a sua volta portare ad uno stimolo della produzione di insulina.La presenza di quest'ultima bloccherebbe il dimagrimento.Inoltre il glucagone ha un azione di sintesi con aumento di vari enzimi epatici(tiroxina,transaminasi, fosfopiruvato-carbossilasi, glucosio-6-fosfatasi,ecc.) vale a dire ha un azione sul pool enzimatico.
Dal gioco cordinato tra stimolazione del glucagone, inibizione di insulina e creazione di un particolare pool enzimatico deriva la regolazione in difetto da parte del fegato di glucosio e,da parte del tessuto adiposo di grasso.
L'interveto antitetico di glucagone e insulina tende a mantenere i livelli di glicemia costanti.Mantenere la glicemia tra glo 80-120mg/dl evita sbalzi con picchi di ipoglicemia e iperglicemia che a lungo andare potrebbero procurare disfunzioni metaboliche gravi come il diabete di tipo2.
La sonnolenza e la stachezza che sopraggiungono dopo un pasto ad alto indice glicemico è causata proprio dall'insulina indotta da un picco iperglicemico.

Questi processi li attiviamo o disattiviamo noi in base alla composizione chimica delle molecole che ingeriamo e non in base alla quantità di tali molecole.Bisogna attentamente valutare COSA METTIAMO IN BOCCA più che calcolare quanto ne mettiamo.
Torna in alto Andare in basso
Visualizza il profilo
Ernesto86

Ernesto86

Messaggi : 90
Data d'iscrizione : 02.03.11
Età : 32
Località : Siracusa

Come eliminare l'adipe senza restrizioni caloriche Empty
MessaggioTitolo: Re: Come eliminare l'adipe senza restrizioni caloriche   Come eliminare l'adipe senza restrizioni caloriche EmptySab Mar 12, 2011 3:22 pm

Parliamo ora delle catecolamine,in maniera specifica ADRENALINA e NORADRENALINA.

Questi ormoni sono prodotti dal surrene.Il surrene è formato da una parte esterna detta corteccia che secrene ormoni di natura steroidea(cortisolo e cortisone) e una parte interna detta midolla che secerne ormoni di natura aminoacidica,per l'appunto adrenalina e noradrenalina,sotto il controllo del sistema nervoso.
Il tessuto cromaffine presente nelle ghiandole surrenali,nel derma cutaneo,nella faccia ventrale dell'aorta addominale, nel plesso pelvico e nel sistema nervoso,ptoduce e secerne Adrenalina e Noradrenalina.
La liberazione delle catecolamine dal tessuto cromaffine è operata dall'acetilcolina, che viene liberata dall'impulso nervoso alla terminazione nervosa pregangliare a contatto con la cellula cromaffine.
La biosintesi delle catecolamine parte dalla Tirosina(un aminoacido) attraverso una serie di reazioni enzimatiche, durante la quale gli enzimi partecipano alla biosintesi.
Questi enzimi agiscono sotto l'influenza di altri ormoni, come la corticotropina e i glucocorticoidi, e sotto l'influenza del sistema nervoso ortosimpatico,in sinergia tra loro.

Adrenalina e noradrenalina hanno azioni molto simili anche se l'adrenalina è un attivatore metabolico fino a dieci volte più potente della noradrenalina.
Ambedue producono effetti di breve durata, a causa della rapida inattivazione che subiscono ad opera di enzimi detti catecolamin-0-metilitransferasi(COMT) e le mono-amminaossidasi (MAO) che si trovano sopratutto nel fegato.
Quasi tutti gli organi e i tessuti sono influenzati dalle 2 catecolamine.
Nell'adrenalina sono più spiccate le reazioni metaboliche, come l'azione lipolitica(azione dimagrante) sul tessuto adiposo con conseguente aumento delgi acidi grassi sterificati, iperglicemia, calorigenesi.
Ambedue le catecolamine hanno notevoli influenze sul sistema circolatorio e sul sistema nervoso.
Torna in alto Andare in basso
Visualizza il profilo
Ernesto86

Ernesto86

Messaggi : 90
Data d'iscrizione : 02.03.11
Età : 32
Località : Siracusa

Come eliminare l'adipe senza restrizioni caloriche Empty
MessaggioTitolo: Re: Come eliminare l'adipe senza restrizioni caloriche   Come eliminare l'adipe senza restrizioni caloriche EmptySab Mar 12, 2011 3:42 pm

Le azioni delle catecolamine sono mediate da due tipi diversi di recettori di membrana distinti in alfa e beta,ai quali essi si combinano,dando origine a risposte che possono essere simili o differenti.Questi recettori differiscono per le loro proprietà chimiche e fisiche in modo da variare anche la loro affinità per i diversi fattori adrenergici. I recettori adrenergici sono a loro volta regolati dagli ormoni tiroidei e dai glucocorticoidi (cortisolo e cortisone).
Un eccesso degli ormoni tiroidei (Ipertiroidismo) fa aumentare il numero dei recettori (beta1) cardiaci, mentre la carenza dei glucocorticoidi incrementa nel tessuto adiposo il numero dei recettori beta senza però modificare quello delgi alfa.
La diminuizione dei glucocorticoidi in circolo aumenta la quantità di recettori beta,con conseguente dimagrimento;
mentre l'aumento dei glucocorticoidi in circolo fa diminuire la quantità di recettori beta con conseguente produzione di adipe;
Ciò accade perchè l'adrenalina non può agire, in quanto si ha un minor numero di ricettori disponibili.
Possiamo affermare quindi che pur avendo la stessa quantità di adrenalina e noradrenalina in circolo,l'azione finale dipenderà dal numero di recettori alfa e beta, dunque anche dalla quantità di ormoni tiroidei e glucocorticoidi che abbiamo in circolo.
La carenza dei glucocorticoidi incrementa i recettori beta che sono quelli lipolitici ( azione dimagrante). Ecco perchè quando produciamo dei glucocorticoidi o facciamo uso di cortisone e cortisolo si aumenta di peso,infatti la presenza di glucocosrticoidi in circolo diminuisce la presenza dei recettori beta,quindi l'adrenalina in circolo svolge una minpore azione lipolitica.quando ci sono meno recettori beta l'adrenalina non può agire e si ha un accumolo di grasso proprio dove i recettori beta sono di meno,sul viso e sul collo.Inoltre va detto che i glucocorticoidi influiscono sulla biosintesi dell'adrenalina attraverso il controllo degli enzimi,riducendo cos' la quantità di adrenalina disponibile.


Dopo aver letto quanto sopra dovrebbe risultarvi chiaro perchè lo stress ingrassa .E' risaputo che in condizioni stressanti il nostro corpo produce adrenalina.Ma in condizioni prolungate di stress,però,il surrene comincia a produrre cortisone e cortisolo.
Cortisone e cortisolo inattivano gli enzimi che producono l'adrenalina riducendo così la su azione eccitante.
Torna in alto Andare in basso
Visualizza il profilo
Ernesto86

Ernesto86

Messaggi : 90
Data d'iscrizione : 02.03.11
Età : 32
Località : Siracusa

Come eliminare l'adipe senza restrizioni caloriche Empty
MessaggioTitolo: Re: Come eliminare l'adipe senza restrizioni caloriche   Come eliminare l'adipe senza restrizioni caloriche EmptySab Mar 12, 2011 3:49 pm

Dopo aver illustrato i vari meccanismi che governano le catecolamine facciamo un esemio concreto.
Prendiamo in considerazione il limone.
Mangiare il limone a spicchi stimola la produzione di Adrenalina e tutti possiamo constatarlo perchè una volta ingerito avvertiamo dei brividi.
Questo non vuol dire che mangiando il limone si dimagrisca ma inserendolo in un contesto alimentare più ampio svolge un ruolo importante all'interno del sistema,svolgendo un azione dimagrante.
Torna in alto Andare in basso
Visualizza il profilo
Ernesto86

Ernesto86

Messaggi : 90
Data d'iscrizione : 02.03.11
Età : 32
Località : Siracusa

Come eliminare l'adipe senza restrizioni caloriche Empty
MessaggioTitolo: Re: Come eliminare l'adipe senza restrizioni caloriche   Come eliminare l'adipe senza restrizioni caloriche EmptySab Mar 12, 2011 8:28 pm

Ci sarebbe ancora tanto da scrivere ma non basterebbe un libro...cmq i concetti fisiologici su cui basare l'alimentazione sono espressi.
Si potrebbe approfondire l'argomento degli enzimi, dei ritmi circadiani e della cronobiologia ma ne verrebbe un discorso lunghissimo quindi dopo aver espresso i concetti essenziali meglio andare ad esempi concreti e schematizzando il tutto.

Quindi come possimao impostare un regime alimentare che rispetti i principi sopra elencati:

-Prima regola eliminare totalmente dall'alimentazione il sale da cucina,non ridurne il consumo ma non usarlo completamente.Se vi state chiedendo il perchè vuol dire che non avete letto quanto scitto sopra.
-Secondo punto eliminare totalmente l'aceto, e l'alcol(vino,birra).
-Eliminare i latticini.
-Come condimenti si usa l'olio extravergine di oliva a iosa,vuol dire che ogni pietanza deve affogare nell'olio,il succo di limone e gli aromi(rosamarino,peperoncino,origano,ecc.)

Si divide la giornata in 3 pasti,colazione,pranzo e cena.Si devono rispettare gli orari di assunzione poichè al variare dell'ora di assunzione di un cibo la risposta metabolica cambia.Volete un esempio?Immaginate la differenze che c'è tra mangiare un piatto di pasta a pranzo ed uno a cena prima di andare a letto.

Quindi colazione entro le 9:00, pranzo dalle 12:00 alle 2:00, cena mai oltre le 21:00.

Appena svegli si ha la massima attività del TSH(ormone prodotto dall'ipofisi che agisce sulla tiroide) e del cortisolo, che ci permette di mangiare carboidrati in abbondanza senza ingrassare.

Ecco un esempio si menù,non ci sono le quantità perchè non è la quantita di quello che mangiamo a farci ingrassare ma la qualità,unico vincolo che come minimo bisogna mangiarne 50g,io la mattina dimagrisco mangiando circa 300g di pasta.

Colazione entro le 9:00
spaghetti aglio olio e peperoncino(ovviamente senza sale nemmeno nell'aqua di cottura)
Caffè amaro(senza nemmeno quei dolcificanti dietetici)

Spuntino metà mattina: un limone a spicchi(se vi state chiedendo a che cosa serva vuol dire che non avete letto quello che ho scritto prima)
Caffè amaro

Pranzo dalle 12:00 alle 2:00:
Pollo,caffè amaro

Spuntino metà pomeriggio: un limone a picchi,caffè amaro

Cena entro le 21:00
Pesce(orata,pesce azzurro,pesce spada)

Seguendo per un solo giorno questo menù si perdono come minimo 400g di adipe,perchè il nostro corpo sarà messo sempre in modalità "lipolisi".

Il menù si ripete uguale per due giorni e poi si cambia.
A pranzo e a cena mettete sempre delle fonti proteiche come carne bianca e pesce accompagnate da abbondante olio.
A colazione si alternano 2 giorni spaghetti e i successivi 2 giorni si può variare a scelta tra uova strapazzate o con la cottura che preferite,cipolle fritte(si mettono in padella con olio e un pò d'acqua,quando l'acqua evapora se ne aggiunge un pò fino a cottura poi si lascia evaporare l'acqua e si da una passata a fiamma più alta),Braciole di maiale,Funghi o carciofi trifolati o zucchine fritte.
Mi dimenticavo di dire che la frittura non fa ingrassare...dipende da cosa friggiamo.
Ora sicuramente leggendo state pensando che sia una stronzata,ma prima di commentare vi chiedo di sprecare un solo giorno della vostra vita,di pesarvi la mattina a digiuno dopo aver urina e di seguire il menù che ho postato solo per un giorno così com'è scritto.
Pesatevi il giorno dopo sempre a digiuno dopo aver urinato e dopo ne parliamo.




Torna in alto Andare in basso
Visualizza il profilo
Giuseppecorso



Messaggi : 81
Data d'iscrizione : 14.09.10
Età : 37
Località : Olbia

Come eliminare l'adipe senza restrizioni caloriche Empty
MessaggioTitolo: Re: Come eliminare l'adipe senza restrizioni caloriche   Come eliminare l'adipe senza restrizioni caloriche EmptySab Mar 12, 2011 9:38 pm

Ammettendo che tutto questo funzioni perchè non proporre alternative più "normali"? Chi ha voglia di cucinare e mangiare spaghetti al mattino? E impestare la casa con l'odore di rosticceria appena svegli non mi sembra una bella idea...ma poi lo stomaco come reagisce? Un'acidità pazzesca a parte negli spuntini...
Torna in alto Andare in basso
Visualizza il profilo http://fightingstyle.forumfree.net
hotmauro76

hotmauro76

Messaggi : 312
Data d'iscrizione : 14.09.10
Età : 43
Località : Lecce

Come eliminare l'adipe senza restrizioni caloriche Empty
MessaggioTitolo: Re: Come eliminare l'adipe senza restrizioni caloriche   Come eliminare l'adipe senza restrizioni caloriche EmptyDom Mar 13, 2011 3:09 am

Diciamo che alcuni punti sono esatti..almeno per quanto riguarda le mie personali esperienze alimentari negli anni. Esempio: che non c'e bisogno di attivita' fisika per dimagrire xche questa e' causa delle modifike alimentari e' verissimo. Come e' vero anke che stimolando l'insulina blokka la lipolisi..anke mangiando solo una caramella. E che la frutta faccia ingrassare x lo stesso motivo dell'insulina..anke se sulla verdura son meno d'accordo xche' essendo un carboidrato a base fibrosa non stimola granke' la risposta insulinica. Questi son anke i motivi del perche tutte le diete low carbs in genere funzionano. Provandole e modificandole sulla mia pelle nel corso degli anni confermo al 100% queste cose ke hai scritto. Per il resto..spaghetti a colazione , oltre ke come ha detto Giuseppe sarebbe nauseante, e sul perdere 400gr di adipe al giorno sono titubante. E' piu reale 500gr di adipe alla settimana.
Torna in alto Andare in basso
Visualizza il profilo
Ernesto86

Ernesto86

Messaggi : 90
Data d'iscrizione : 02.03.11
Età : 32
Località : Siracusa

Come eliminare l'adipe senza restrizioni caloriche Empty
MessaggioTitolo: Re: Come eliminare l'adipe senza restrizioni caloriche   Come eliminare l'adipe senza restrizioni caloriche EmptyDom Mar 13, 2011 7:40 am

Giuseppe per il fatto dell'acidità ti posso dire che il nostro corpo regola il ph sanguingo attraverso la respirazione principalmente ed in modo più veloce poi ci sono altri meccanismi un pò più lenti.Avevo avuto al stessa discussione con Tozzi.
Infatti basta andare in iperventilazione ed il ph nel sangue comincia a salire.Oppure basti pensare all'alcalosi dovuta all'alta quota.
Tutte queste seghe mentali sul ph sono nate da un libro "il miracolo del ph" scritto da un naturopata Yang che è stato più volte denunciato per il fatto di truffare la gente al fine di vendere suoi integratori che a suo dire avrebbero curato pure malati di cancro.Inoltre il titolo di naturopata gli è stato dato da un università fasulla su internet.
Quì in italia i naturapati sono equiparati a quei santoni che ogni tanto fanno vedere a striscia la notizia.

Hotmauro sembra strano che si perdano 400g al giorno...ma è così.
Ovviamente queesta non è un alimentazione di mantenimento o da fare a vita...è una dieta che fa perdere adipe ad una velocità incredibile.Ti consiglierei di fare un giorno di prova solo a titolo dimostrativo e vedere quanto perdi il giorno dopo.
Torna in alto Andare in basso
Visualizza il profilo
Ernesto86

Ernesto86

Messaggi : 90
Data d'iscrizione : 02.03.11
Età : 32
Località : Siracusa

Come eliminare l'adipe senza restrizioni caloriche Empty
MessaggioTitolo: Re: Come eliminare l'adipe senza restrizioni caloriche   Come eliminare l'adipe senza restrizioni caloriche EmptyDom Mar 13, 2011 8:28 am

Io sto seguendo quest'alimentazione e ho perso 2,8kg in una sola settimana, da sabato scorso che pesavo 87,2kg mi ritrovo oggi a pesare 84,4kg senza aver perso un grammo di massa muscolare.
Torna in alto Andare in basso
Visualizza il profilo
Ernesto86

Ernesto86

Messaggi : 90
Data d'iscrizione : 02.03.11
Età : 32
Località : Siracusa

Come eliminare l'adipe senza restrizioni caloriche Empty
MessaggioTitolo: Re: Come eliminare l'adipe senza restrizioni caloriche   Come eliminare l'adipe senza restrizioni caloriche EmptyDom Mar 13, 2011 8:29 am

e ovvimente concedendomi uno sgarro a settimana...
Torna in alto Andare in basso
Visualizza il profilo
Giuseppecorso



Messaggi : 81
Data d'iscrizione : 14.09.10
Età : 37
Località : Olbia

Come eliminare l'adipe senza restrizioni caloriche Empty
MessaggioTitolo: Re: Come eliminare l'adipe senza restrizioni caloriche   Come eliminare l'adipe senza restrizioni caloriche EmptyDom Mar 13, 2011 9:54 am

Ernesto scusa non mi riferivo al ph sanguigno ma ai problemi intestinali e alla pesantezza di stomaco...voglio dire ti senti bene dopo aver mangiato in questo modo per un giorno oppure avverti pesantezza, nausea, gonfiore?
Torna in alto Andare in basso
Visualizza il profilo http://fightingstyle.forumfree.net
Ernesto86

Ernesto86

Messaggi : 90
Data d'iscrizione : 02.03.11
Età : 32
Località : Siracusa

Come eliminare l'adipe senza restrizioni caloriche Empty
MessaggioTitolo: Re: Come eliminare l'adipe senza restrizioni caloriche   Come eliminare l'adipe senza restrizioni caloriche EmptyDom Mar 13, 2011 1:26 pm

Scusa giuseppe avevo frainteso...pensavo ti riferissi alla storia dei cibi acidi e alcalini...
Ti devo dire che mangiando in questo modo regolarizzando la glicemi si ci sente più attivi e non mi capità più il classico abbiocco dopo pranzo...
Per il fatto dello stomaco prima di intraprendere questa alimentazione per perdere adipe seguivo la paleodieta...li i problemi di stomaco si sprecavano,intanto la pancia sempre gonfia,i muscoli vuoti e avevo un gonfiore generalizzato(tipo che mi vedevo la pelle sempregonfia...
Dopo la paleo sono passato alla metabolica...nella metabolica durante la settimana senza carboidrati mi asciugavo e la pelle si tirava ma alla ricarica si tonava sempre al punto di partenza.
Ora con questo approccio alimentare ogni giorno di dieta che passa vedo che la mia pelle diventa sempre più sottile e i muscoli non ne risentono...e perdo la bellezza di 400g al giorno,in questo modo basta una o due settimane di dieta ferrea e ti rimetti in formo senza dover stare mesi e mesi a dieta per perdere 4 o 5 miseri kili.
Poi nelle diete classiche ad ogni pasto si va a stimolare l'insulina impedento la lipolisi,per questo si perde peso in modo molto lento,se ad ogni pasto mangiamo detonatori di insulina quando dovrebbero uscire trigliceridi dagli adipociti?
Con questo approccio il corpo invece riesce a far uscire i trigliceridi dagli adipociti quasi 24 ore su 24,per questo si ha una riduzione così drastica dell'adipe.
Esempio pratico:
La settimana scorsa degli amici parlavano di diete,di cui uno in particolare stava seguendo la classica dieta che fa lo pseuodo istruttore in sala pesi e non perdeva completamente peso.Così mi inserisco nella discussione e gli chiedo in quanto tempo riesce a peredre 2 kili di peso.Mi risponde che forse non ci riesce nemmeno in un mese.Gli rispondo ke se mangia quello ke gli dico io li perde in una settimana(ovviamente le prese per il culo nei miei confronti sono volate dopo questa affermazione),ovviamente non credeva alle mie parole e tanto meno era convinto di provare la mia dieta,così gli dico di fare solo un giorno di prova e se non perde peso alla fine avrebbe sprecato solo un altro giorno visto che con la vecchia alimentazione non ne perdeva comunque.Gli espongo il menù è ancora quì le prese per il culo fioccano.Cmq si convince a fare sta prova.
Morale della favola mi kiama dopo 2 giorni e solo il primo giorno aveva perso 1kg e voleva sapere assolutamente cosa mangiare nei giorni seguenti.
Io vi invito a chiunque voglia sperimentare anche solo per curiosità personale questo approccio alimentare...e sono sicuro che dopo il primo giorno salendo sulla bilancia sarete sbalorditi.
Torna in alto Andare in basso
Visualizza il profilo
MrJo

MrJo

Messaggi : 187
Data d'iscrizione : 05.09.10
Età : 31
Località : Imola

Come eliminare l'adipe senza restrizioni caloriche Empty
MessaggioTitolo: Re: Come eliminare l'adipe senza restrizioni caloriche   Come eliminare l'adipe senza restrizioni caloriche EmptyDom Mar 13, 2011 4:50 pm

Tutto interessante però due cose mi sono subito venute in mente. Primo con tutto quel caffè, dopo 2-3 giorni si è assuefatti e non serve più a niente e secondo, vedendo il menù tipico, i pasti proteici sono solo 2, il che vuol dire per un atleta che pesa circa 70kg, magiare circa 75g di proteine in un unico pasto, due volte al giorno. Devo ammettere di aver letto per sommi capi quindi se l'hai spiegato da qualche parte ti chiedo scusa What a Face
Torna in alto Andare in basso
Visualizza il profilo http://www.bodyemore.it
hotmauro76

hotmauro76

Messaggi : 312
Data d'iscrizione : 14.09.10
Età : 43
Località : Lecce

Come eliminare l'adipe senza restrizioni caloriche Empty
MessaggioTitolo: Re: Come eliminare l'adipe senza restrizioni caloriche   Come eliminare l'adipe senza restrizioni caloriche EmptyDom Mar 13, 2011 5:19 pm

Citazione :
Hotmauro sembra strano che si perdano 400g al giorno...ma è così.
Ovviamente queesta non è un alimentazione di mantenimento o da fare a vita...è una dieta che fa perdere adipe ad una velocità incredibile.Ti consiglierei di fare un giorno di prova solo a titolo dimostrativo e vedere quanto perdi il giorno dopo.
E' certamente da sperimentare xche' a me piace farlo..pero' non credo ke nel mio caso riesca a perdere ankora granke' xche uso da sempre la Metabolika ke piu' volte mi ha fatto perdere decine di kili. L'ultima volta 1 anno fa quando pesavo 68,4kg e adesso stando sempre in Meta ne peso 56,8 su una statura di appena 160cm.
Sicuramente e' un approccio molto piu veloce della Metabolica sia xche' e' molto piu povera in calorie oltre che escludere formaggi e latticini. Cmq ho qualke domanda: questa dieta fa perdere tanti kili come dici ma poi una volta smessa come la mettiamo? Che cosa consiglieresti come mantenimento in modo da non riprendere tutti i kili persi piu' gli interessi? Con la Meta,che si puo' seguire per sempre, questo problema non si pone e io resto stabile ai 57kili con i weekend di sgarro. E' vero cmq ke nella Meta nei giorni feriali ti asciughi e poi nelle ricarike ti rigonfi un po'(si riprendono circa un kilo e mezzo) ma poi durante i feriali ti risgonfi di nuovo e cosi via mantenendoti su quel peso. Potrei fare qualke giorno di prova e vedere se scendo piu' di 56 kili...vedremo. Se lo faccio ti faro' sapere...pero' c'e un problema...io la mattina mi alzo tardi xche' lavoro solo il pome quindi colazione non ne faccio ma passo direttamente al pranzo e vado a letto tardi consumando un piccolo pasto pre-nanna verso l'1 di notte..come la potrei impostare??
Torna in alto Andare in basso
Visualizza il profilo
Giuseppecorso



Messaggi : 81
Data d'iscrizione : 14.09.10
Età : 37
Località : Olbia

Come eliminare l'adipe senza restrizioni caloriche Empty
MessaggioTitolo: Re: Come eliminare l'adipe senza restrizioni caloriche   Come eliminare l'adipe senza restrizioni caloriche EmptyDom Mar 13, 2011 9:14 pm

Grazie per la spiegazione, in effetti nemmeno io ho mai creduto alla paleodieta, mi sa di cazzata commerciale...


Qualche altra domanda: anch'io a volte mi alzo tardi perchè nel mio lavoro faccio i turni, vorrei provare questa dieta più in là (per ora sto pensando a salire verso gli 82-83kg): perdendo peso così velocemente come reagisce la pelle?Si creano smagliature?Si può sostituire la pasta aglio e olio con un altro alimento più veloce da preparare?Che ne so dell'avena con frutta secca?
Torna in alto Andare in basso
Visualizza il profilo http://fightingstyle.forumfree.net
Dimitry



Messaggi : 6
Data d'iscrizione : 14.09.10

Come eliminare l'adipe senza restrizioni caloriche Empty
MessaggioTitolo: Re: Come eliminare l'adipe senza restrizioni caloriche   Come eliminare l'adipe senza restrizioni caloriche EmptyDom Mar 13, 2011 10:17 pm

Ma sei stato da Lemme? Very Happy Pure lui fa colazioni con spaghetti, aglio, olio, peperoncino e senza sale Very Happy
Torna in alto Andare in basso
Visualizza il profilo
Ernesto86

Ernesto86

Messaggi : 90
Data d'iscrizione : 02.03.11
Età : 32
Località : Siracusa

Come eliminare l'adipe senza restrizioni caloriche Empty
MessaggioTitolo: Re: Come eliminare l'adipe senza restrizioni caloriche   Come eliminare l'adipe senza restrizioni caloriche EmptyMer Mar 16, 2011 6:30 am

Ciao ragazzi...
Hotmauro per il fatto che lavoori solo di pome e non fai colazione con questo approccio sarebbe un problema...se si saltano i pasti le cose non funzionano.
Questa è una dieta che si evolve con chi la segue per la fase di mantenimento si lavora in questo modo:
Se hai seguito quella per dimagrire conoscierai sicuramente i menù che non ti fanno ingrasare,anzi ti fanno dimagrire.
Allora si prende un menù che sai che non ti faccia ingrassare e si cambia un pasto alla volta...
Esempio:
Colazione:uova strapazzate
Pranzo:Pollo
Cena:Pesce

Cambi il pranzo e a posto dell pollo inserisci ad esempio la pasta al pesto,se il giorno dopo ti pesi e il tuo peso non è aumentato vuol dire che questo meù per te va bene,se ti fa aumentare di più di 500g questo menù ti fa ingrassare

Per Giuseppe se vuoi provare a cambiare ad esempio la pasta a colazione vale la stessa cosa...prima però ti consiglio di procare con la pasta per vedere quanto riesci a persere in un giorni,poi sostitutisci con l'avena e verifichi il giorno dopo se il peso diminuisce.

Come ho spiegato prima ad esmpio ci sono degli aminoacidi che stimolano l'insulina e altri che stimolano il glucagone,per capire anche se una fonte proteica è adatta al nostro dimagrimento(visto che differisce la risposta ormonale allo stesso alimento da persona a persona) si usa sempre la sperimentazione,in questo corpo avrete un rapporto più intimo col vostro corpo.
Esempio: a me la fesa di tacchino rallenta e blocca il dimagrimento perchè il pool aminico di cui è composta mi va stimolare l'insulina,le cosce di tacchino invece mi fanno dimagrire a velocità incredibile,quindi anche il taglio di carne può fare la differenze.
Torna in alto Andare in basso
Visualizza il profilo
Contenuto sponsorizzato




Come eliminare l'adipe senza restrizioni caloriche Empty
MessaggioTitolo: Re: Come eliminare l'adipe senza restrizioni caloriche   Come eliminare l'adipe senza restrizioni caloriche Empty

Torna in alto Andare in basso
 
Come eliminare l'adipe senza restrizioni caloriche
Torna in alto 
Pagina 1 di 2Vai alla pagina : 1, 2  Seguente

Permessi di questa sezione del forum:Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum
Powerlifting Italia Forum :: Powerlifting Italia Forum :: Alimentazione e Integrazione-
Vai verso: