Powerlifting Italia Forum
Vuoi reagire a questo messaggio? Crea un account in pochi click o accedi per continuare.


Forum ufficiale della FIPL, Federazione Italiana Powerlifting
 
IndiceUltime immaginiCercaRegistratiAccedi

 

 Perdita della lordosi nell'accosciata durante lo squat

Andare in basso 
+3
cicco
Leviatano89
Wolverine
7 partecipanti
AutoreMessaggio
Wolverine




Messaggi : 6
Data d'iscrizione : 04.10.11

Perdita della lordosi nell'accosciata durante lo squat  Empty
MessaggioTitolo: Perdita della lordosi nell'accosciata durante lo squat    Perdita della lordosi nell'accosciata durante lo squat  EmptyMar Ott 04, 2011 5:58 pm

Ciao ho dei problemi ad effettuare l' accosciata nello squat perche perdo la corretta posizione lombare e a lungo andare penso che mi causerà problemi e voglio migliorare questo tratto , da cosa puo essere dovuto ? ( io effettuo l' esercizio con scarpe piatte le danke della nike , simili alle all stars e appoggio il bilanciere subito sopra le clavicole a diretto contatto) a primo impatto credo che sia la mia scarsa mobilità del bacino e il mio rapporto tra femore e tibia ( ho il femore lungo e la tibia corta infatti devo eseguire lo stacco sumo ) mi consigliate delle scarpe da powerlifting ?
Torna in alto Andare in basso
Leviatano89

Leviatano89


Messaggi : 959
Data d'iscrizione : 14.09.10
Età : 34
Località : ramingo su Miðgarðr

Perdita della lordosi nell'accosciata durante lo squat  Empty
MessaggioTitolo: Re: Perdita della lordosi nell'accosciata durante lo squat    Perdita della lordosi nell'accosciata durante lo squat  EmptyMar Ott 04, 2011 7:10 pm

Dipende da quanto retroverti. Sicuramente è una caratteristica che può essere migliorata con un lavoro tecnico.

Sul fatto che sia effettivamente dannoso non esistono studi in particolare. C'è sicuramente un aumento delle tensione lombare, però ci sono alcune considerazioni da fare:
- Il punto non è il punto più difficile dell'alzata, fosse lo sticking point, il punto in cui hai il massimo dello sforzo, sarebbe un altro paio di maniche
- Uscito dalla buca riprendi l'iperestensione, quindi riporti le forze al loro livello normale

Puoi sì migliorare la perdita della curvatura lombare, ma credo che un minimo sarà sempre naturale, ma non credo che la soluzione sia nelle scarpe e, anticipo, non credo nemmeno nel box squat, che spesso viene proposto, credo piuttosto in un lavoro isometrico (o isocinetico) nella parte inferiore del movimento. Ad esempio, quindi, facendo dei fermi in basso con carichi medio-bassi.
Torna in alto Andare in basso
http://prudvangar.wordpress.com/
Wolverine




Messaggi : 6
Data d'iscrizione : 04.10.11

Perdita della lordosi nell'accosciata durante lo squat  Empty
MessaggioTitolo: Re: Perdita della lordosi nell'accosciata durante lo squat    Perdita della lordosi nell'accosciata durante lo squat  EmptyMar Ott 04, 2011 10:27 pm

Leviatano89 ha scritto:
Dipende da quanto retroverti. Sicuramente è una caratteristica che può essere migliorata con un lavoro tecnico.

Sul fatto che sia effettivamente dannoso non esistono studi in particolare. C'è sicuramente un aumento delle tensione lombare, però ci sono alcune considerazioni da fare:
- Il punto non è il punto più difficile dell'alzata, fosse lo sticking point, il punto in cui hai il massimo dello sforzo, sarebbe un altro paio di maniche
- Uscito dalla buca riprendi l'iperestensione, quindi riporti le forze al loro livello normale

Puoi sì migliorare la perdita della curvatura lombare, ma credo che un minimo sarà sempre naturale, ma non credo che la soluzione sia nelle scarpe e, anticipo, non credo nemmeno nel box squat, che spesso viene proposto, credo piuttosto in un lavoro isometrico (o isocinetico) nella parte inferiore del movimento. Ad esempio, quindi, facendo dei fermi in basso con carichi medio-bassi.
perdere la curvatura lombare credo che sia dannoso in generale e sicuramente per me anche se fosse lo sticking point la forza a cui è sottoposta la colonna è uguale durante tutto il movimento ( almeno dovrebbe esserlo ) il rack non c' entra assolutamente niente
Torna in alto Andare in basso
Leviatano89

Leviatano89


Messaggi : 959
Data d'iscrizione : 14.09.10
Età : 34
Località : ramingo su Miðgarðr

Perdita della lordosi nell'accosciata durante lo squat  Empty
MessaggioTitolo: Re: Perdita della lordosi nell'accosciata durante lo squat    Perdita della lordosi nell'accosciata durante lo squat  EmptyMer Ott 05, 2011 7:04 am

Wolverine ha scritto:
Leviatano89 ha scritto:
Dipende da quanto retroverti. Sicuramente è una caratteristica che può essere migliorata con un lavoro tecnico.

Sul fatto che sia effettivamente dannoso non esistono studi in particolare. C'è sicuramente un aumento delle tensione lombare, però ci sono alcune considerazioni da fare:
- Il punto non è il punto più difficile dell'alzata, fosse lo sticking point, il punto in cui hai il massimo dello sforzo, sarebbe un altro paio di maniche
- Uscito dalla buca riprendi l'iperestensione, quindi riporti le forze al loro livello normale

Puoi sì migliorare la perdita della curvatura lombare, ma credo che un minimo sarà sempre naturale, ma non credo che la soluzione sia nelle scarpe e, anticipo, non credo nemmeno nel box squat, che spesso viene proposto, credo piuttosto in un lavoro isometrico (o isocinetico) nella parte inferiore del movimento. Ad esempio, quindi, facendo dei fermi in basso con carichi medio-bassi.
perdere la curvatura lombare credo che sia dannoso in generale e sicuramente per me anche se fosse lo sticking point la forza a cui è sottoposta la colonna è uguale durante tutto il movimento ( almeno dovrebbe esserlo ) il rack non c' entra assolutamente niente

Difatti, chi ha parlato di rack?
Partiamo dal presupposto che non c'è nessuno studio che parla del fatto che perdere la curvatura sia dannoso. Ci sono decine e decine di atleti (centinaia direi) che perdono la lordosi lombare e sono ancora vivi per raccontarlo. Lo stacco da terra, a meno che tu non faccia sumo, è nel 90% non iperesteso, però tutti staccano senza uccidersi. Ma alla fine, come dicevo, possiamo andare avanti tutto il giorno che, tanto, non c'è nulla di definitivo a riguardo, io posso solo dirti quello che mi sono studiato....

Dicevo, le tensioni non sono uguali per tutto il movimento, perché gli sforzi articolari non sono gli stessi per tutta la durata l'esecuzione.
Ci sono diverse fasi nello squat:

- Fase negativa iniziale è quella che determina la velocità di esecuzione delle negativa e inizia con una tensione sul tibiale.
- Decelerazione: contemporaneità di coppie articolari
- Inversione: l'anca incomincia a ruotare
- Rotazione finale: picco di coppia articolare per raddrizzare la schiena.

A seconda della posizione degli arti però cambia il coinvolgimento delle articolazioni.

Ad esempio se la schiena è dritta anche nella "buca" (direi "dream squat") l'anca necessità di ruotare meno, quindi allo sticking point gran parte del lavoro passa a carico del ginocchio. Maggiore è la velocità con cui esci dalla buca, minor sarà il tempo sotto carico del ginocchio.
Quando è però il picco di lavoro al ginocchio? Comincia nell'inversione è ha il culmine nello sticking point. Se la schiena sarà più curva, il bilanciamento della coppia anca/ginocchio avrà più carico sulla seconda, in base agli stessi principi. Appena però esci dalla buca, la schiena si raddrizza, quindi le tensioni a livello di L5 diminuiscono.

Non è nemmeno detto però che la schiena iperestesa elimini ogni tipo di tensione. Quando, ad esempio, si esce dalla buca in anticipo col sedere si ha il massimo delle tensioni a livello della schiena nello sticking point perché qui il disaccoppiamento è negativo, le anche salgono prima delle spalle, quindi ci sarà una sorta di "good morning" in chiusura, anche se nella buca sei verticale.

Quando invece nella buca hai una retroversione, in quel preciso istante le forze aumentano rispetto ad uno squat iperesteso, ma una volta uscito riprendi le normali tensioni. E' difficile da spiegare, ma è una chiave di lettura. Se tu vai a 70km/h e ti schianti su un muro fai meno danni di andare a 150km/h. Quando sei nella buca stai andando a 70, nello sticking point a schiena curva saresti a 150km/h (mi sa che ho peggiorato con questo esempio).

Cerca la serie di articoli advanced squat #1-5 di IronPaolo, è lungo da leggere ma spiega in una serie di articoli quello che ho provato a riassumere, in malo modo, in poche righe. Ovviamente può non fregartene niente What a Face

A parte questo, ti ho comunque suggerito dei modi per migliorare la tua iperestensione:
- Stretching dinamico (c'è un mio articolo sullo stretching nella sezione articoli a riguardo)
- fermo isometrico in basso
- un bel pò di volume nello squat per "scioglierti"

Le scarpe possono aiutare leggermente se hai particolari problemi di mobilità a livello di femorali, ma su decine e decine di persone ho visto solamente una persona con problemi seri di mobilità. Con alte ripetizioni nel giro di una mattinata è passato da uno squat ben sopra il parallelo ad uno squat quasi parallelo.
Torna in alto Andare in basso
http://prudvangar.wordpress.com/
Wolverine




Messaggi : 6
Data d'iscrizione : 04.10.11

Perdita della lordosi nell'accosciata durante lo squat  Empty
MessaggioTitolo: Re: Perdita della lordosi nell'accosciata durante lo squat    Perdita della lordosi nell'accosciata durante lo squat  EmptyMer Ott 05, 2011 7:13 pm

Leviatano89 ha scritto:
Wolverine ha scritto:
Leviatano89 ha scritto:
Dipende da quanto retroverti. Sicuramente è una caratteristica che può essere migliorata con un lavoro tecnico.

Sul fatto che sia effettivamente dannoso non esistono studi in particolare. C'è sicuramente un aumento delle tensione lombare, però ci sono alcune considerazioni da fare:
- Il punto non è il punto più difficile dell'alzata, fosse lo sticking point, il punto in cui hai il massimo dello sforzo, sarebbe un altro paio di maniche
- Uscito dalla buca riprendi l'iperestensione, quindi riporti le forze al loro livello normale

Puoi sì migliorare la perdita della curvatura lombare, ma credo che un minimo sarà sempre naturale, ma non credo che la soluzione sia nelle scarpe e, anticipo, non credo nemmeno nel box squat, che spesso viene proposto, credo piuttosto in un lavoro isometrico (o isocinetico) nella parte inferiore del movimento. Ad esempio, quindi, facendo dei fermi in basso con carichi medio-bassi.
perdere la curvatura lombare credo che sia dannoso in generale e sicuramente per me anche se fosse lo sticking point la forza a cui è sottoposta la colonna è uguale durante tutto il movimento ( almeno dovrebbe esserlo ) il rack non c' entra assolutamente niente

Difatti, chi ha parlato di rack?
Partiamo dal presupposto che non c'è nessuno studio che parla del fatto che perdere la curvatura sia dannoso. Ci sono decine e decine di atleti (centinaia direi) che perdono la lordosi lombare e sono ancora vivi per raccontarlo. Lo stacco da terra, a meno che tu non faccia sumo, è nel 90% non iperesteso, però tutti staccano senza uccidersi. Ma alla fine, come dicevo, possiamo andare avanti tutto il giorno che, tanto, non c'è nulla di definitivo a riguardo, io posso solo dirti quello che mi sono studiato....

Dicevo, le tensioni non sono uguali per tutto il movimento, perché gli sforzi articolari non sono gli stessi per tutta la durata l'esecuzione.
Ci sono diverse fasi nello squat:

- Fase negativa iniziale è quella che determina la velocità di esecuzione delle negativa e inizia con una tensione sul tibiale.
- Decelerazione: contemporaneità di coppie articolari
- Inversione: l'anca incomincia a ruotare
- Rotazione finale: picco di coppia articolare per raddrizzare la schiena.

A seconda della posizione degli arti però cambia il coinvolgimento delle articolazioni.

Ad esempio se la schiena è dritta anche nella "buca" (direi "dream squat") l'anca necessità di ruotare meno, quindi allo sticking point gran parte del lavoro passa a carico del ginocchio. Maggiore è la velocità con cui esci dalla buca, minor sarà il tempo sotto carico del ginocchio.
Quando è però il picco di lavoro al ginocchio? Comincia nell'inversione è ha il culmine nello sticking point. Se la schiena sarà più curva, il bilanciamento della coppia anca/ginocchio avrà più carico sulla seconda, in base agli stessi principi. Appena però esci dalla buca, la schiena si raddrizza, quindi le tensioni a livello di L5 diminuiscono.

Non è nemmeno detto però che la schiena iperestesa elimini ogni tipo di tensione. Quando, ad esempio, si esce dalla buca in anticipo col sedere si ha il massimo delle tensioni a livello della schiena nello sticking point perché qui il disaccoppiamento è negativo, le anche salgono prima delle spalle, quindi ci sarà una sorta di "good morning" in chiusura, anche se nella buca sei verticale.

Quando invece nella buca hai una retroversione, in quel preciso istante le forze aumentano rispetto ad uno squat iperesteso, ma una volta uscito riprendi le normali tensioni. E' difficile da spiegare, ma è una chiave di lettura. Se tu vai a 70km/h e ti schianti su un muro fai meno danni di andare a 150km/h. Quando sei nella buca stai andando a 70, nello sticking point a schiena curva saresti a 150km/h (mi sa che ho peggiorato con questo esempio).

Cerca la serie di articoli advanced squat #1-5 di IronPaolo, è lungo da leggere ma spiega in una serie di articoli quello che ho provato a riassumere, in malo modo, in poche righe. Ovviamente può non fregartene niente What a Face

A parte questo, ti ho comunque suggerito dei modi per migliorare la tua iperestensione:
- Stretching dinamico (c'è un mio articolo sullo stretching nella sezione articoli a riguardo)
- fermo isometrico in basso
- un bel pò di volume nello squat per "scioglierti"

Le scarpe possono aiutare leggermente se hai particolari problemi di mobilità a livello di femorali, ma su decine e decine di persone ho visto solamente una persona con problemi seri di mobilità. Con alte ripetizioni nel giro di una mattinata è passato da uno squat ben sopra il parallelo ad uno squat quasi parallelo.
volevo dire box squat mi leggero gli articoli di paolo
Torna in alto Andare in basso
Wolverine




Messaggi : 6
Data d'iscrizione : 04.10.11

Perdita della lordosi nell'accosciata durante lo squat  Empty
MessaggioTitolo: Re: Perdita della lordosi nell'accosciata durante lo squat    Perdita della lordosi nell'accosciata durante lo squat  EmptyMer Ott 05, 2011 8:05 pm

Leviatano89 ha scritto:
Wolverine ha scritto:
Leviatano89 ha scritto:
Dipende da quanto retroverti. Sicuramente è una caratteristica che può essere migliorata con un lavoro tecnico.

Sul fatto che sia effettivamente dannoso non esistono studi in particolare. C'è sicuramente un aumento delle tensione lombare, però ci sono alcune considerazioni da fare:
- Il punto non è il punto più difficile dell'alzata, fosse lo sticking point, il punto in cui hai il massimo dello sforzo, sarebbe un altro paio di maniche
- Uscito dalla buca riprendi l'iperestensione, quindi riporti le forze al loro livello normale

Puoi sì migliorare la perdita della curvatura lombare, ma credo che un minimo sarà sempre naturale, ma non credo che la soluzione sia nelle scarpe e, anticipo, non credo nemmeno nel box squat, che spesso viene proposto, credo piuttosto in un lavoro isometrico (o isocinetico) nella parte inferiore del movimento. Ad esempio, quindi, facendo dei fermi in basso con carichi medio-bassi.
perdere la curvatura lombare credo che sia dannoso in generale e sicuramente per me anche se fosse lo sticking point la forza a cui è sottoposta la colonna è uguale durante tutto il movimento ( almeno dovrebbe esserlo ) il rack non c' entra assolutamente niente

Difatti, chi ha parlato di rack?
Partiamo dal presupposto che non c'è nessuno studio che parla del fatto che perdere la curvatura sia dannoso. Ci sono decine e decine di atleti (centinaia direi) che perdono la lordosi lombare e sono ancora vivi per raccontarlo. Lo stacco da terra, a meno che tu non faccia sumo, è nel 90% non iperesteso, però tutti staccano senza uccidersi. Ma alla fine, come dicevo, possiamo andare avanti tutto il giorno che, tanto, non c'è nulla di definitivo a riguardo, io posso solo dirti quello che mi sono studiato....

Dicevo, le tensioni non sono uguali per tutto il movimento, perché gli sforzi articolari non sono gli stessi per tutta la durata l'esecuzione.
Ci sono diverse fasi nello squat:

- Fase negativa iniziale è quella che determina la velocità di esecuzione delle negativa e inizia con una tensione sul tibiale.
- Decelerazione: contemporaneità di coppie articolari
- Inversione: l'anca incomincia a ruotare
- Rotazione finale: picco di coppia articolare per raddrizzare la schiena.

A seconda della posizione degli arti però cambia il coinvolgimento delle articolazioni.

Ad esempio se la schiena è dritta anche nella "buca" (direi "dream squat") l'anca necessità di ruotare meno, quindi allo sticking point gran parte del lavoro passa a carico del ginocchio. Maggiore è la velocità con cui esci dalla buca, minor sarà il tempo sotto carico del ginocchio.
Quando è però il picco di lavoro al ginocchio? Comincia nell'inversione è ha il culmine nello sticking point. Se la schiena sarà più curva, il bilanciamento della coppia anca/ginocchio avrà più carico sulla seconda, in base agli stessi principi. Appena però esci dalla buca, la schiena si raddrizza, quindi le tensioni a livello di L5 diminuiscono.

Non è nemmeno detto però che la schiena iperestesa elimini ogni tipo di tensione. Quando, ad esempio, si esce dalla buca in anticipo col sedere si ha il massimo delle tensioni a livello della schiena nello sticking point perché qui il disaccoppiamento è negativo, le anche salgono prima delle spalle, quindi ci sarà una sorta di "good morning" in chiusura, anche se nella buca sei verticale.

Quando invece nella buca hai una retroversione, in quel preciso istante le forze aumentano rispetto ad uno squat iperesteso, ma una volta uscito riprendi le normali tensioni. E' difficile da spiegare, ma è una chiave di lettura. Se tu vai a 70km/h e ti schianti su un muro fai meno danni di andare a 150km/h. Quando sei nella buca stai andando a 70, nello sticking point a schiena curva saresti a 150km/h (mi sa che ho peggiorato con questo esempio).

Cerca la serie di articoli advanced squat #1-5 di IronPaolo, è lungo da leggere ma spiega in una serie di articoli quello che ho provato a riassumere, in malo modo, in poche righe. Ovviamente può non fregartene niente What a Face

A parte questo, ti ho comunque suggerito dei modi per migliorare la tua iperestensione:
- Stretching dinamico (c'è un mio articolo sullo stretching nella sezione articoli a riguardo)
- fermo isometrico in basso
- un bel pò di volume nello squat per "scioglierti"

Le scarpe possono aiutare leggermente se hai particolari problemi di mobilità a livello di femorali, ma su decine e decine di persone ho visto solamente una persona con problemi seri di mobilità. Con alte ripetizioni nel giro di una mattinata è passato da uno squat ben sopra il parallelo ad uno squat quasi parallelo.
ho dato un occhiata a tutti gli articoli molto esaurienti e sono arrivato a una conclusione sia per le mie leve sia per la mia mobilità anca bacino sono costretto a perdere la lordosi che non è detto che in tutti i casi sia dannosa basta guardare malachiew ma per me credo che non sia il massimo , utilizzare le scarpe oltre ad amplificare con streatching la mobilità credo sia la strada giusta
Torna in alto Andare in basso
cicco




Messaggi : 13
Data d'iscrizione : 24.04.11

Perdita della lordosi nell'accosciata durante lo squat  Empty
MessaggioTitolo: Re: Perdita della lordosi nell'accosciata durante lo squat    Perdita della lordosi nell'accosciata durante lo squat  EmptyVen Ott 07, 2011 1:24 pm

personalmente ti posso dire che sono arrivato ad uno squat discreto, quando ho cominciato a lavorare con varianti di squat (ovviamente come complementari) e lavorando ovviamente tantissimo sullo squat.
mi sono trovato molto bene con:
frontal squat
overhead squat
gm

...fondamentalmente il compito di questi esrcizi completi e non parziali come può essere un box squat era, oltre che di lavorarli tecnicamente, quindi apprendere uno schema motorio simile ed utile in quanto a "controllo" e "equilibrio", anche più banalmente rafforzare parti carenti...anche dal punto di vista più banalmente strutturale (muscoli,tendini, compagnia bella..)
A parte il gm sono tutti esercizi più difficili del back squat e quindi non possono che esserti d'aiuto, o per lo meno, con me hanno funzionato a dovere, anche fatti in maniera leggera ma continuativa.

...ma alla fine come puoi migliorare nello squat se fai una cosa che si discosta troppo dallo squat stesso?

io ho lavorato cercando di fare molta molta molta legna e dato che ero nettamente poco tecnico abbiamo optato per lavora sempre a doppi squat, doppi stacchi e panca.
il mav5 di ado è una scheda che va seguita così com'è, ma per fare più volume su di me abbiamo optato per raddoppiare (quindi in stile sheiko) gli esercizi primari: quindi normalmente ad allenamento (facendo conto su una 3xweek)
facevo una cosa del genere:

A
squat
panca
squat
complementari panca, trazioni, tronco, ecc

B
stacco
panca
stacco al ginocchio
complementari gambe, panca, ecc

C
panca
squat
panca
complementari gambe, trazioni, tronco, ecc

D volendo una seduta complementare
stacco non pesante
panca leggere
complementari e un bel po' stretching

questo è uno schema semplice che tecnicamente mi ha dato molto, fatto sul mav è pesante e porta via una vagonata di tempo (infatti spesso e volentieri dato che mi allenavo dalle 8 alle 10/10 e mezzo saltavo i complementari o li facevo frettolosamente), ma in genere su tutto non è leggero.
però è di certo uno di quelli che su di me più ha funzionato.

p.s. hai problemi articolari o fondamentalmente non hai un gran controllo di te? oltre a fare tutte le belle cose che ti sono state consigliate da leviatano e compagnia potresti comprarti anche un bel paio di scarpe da wl, a meno che tu non le abbia.


spero di essere stato chiaro e di non aver detto cavolate, in caso sarei contento che chi ne sa più di me mi correggesse, per quanto possibile.
ciao
Ale
Torna in alto Andare in basso
Wolverine




Messaggi : 6
Data d'iscrizione : 04.10.11

Perdita della lordosi nell'accosciata durante lo squat  Empty
MessaggioTitolo: Re: Perdita della lordosi nell'accosciata durante lo squat    Perdita della lordosi nell'accosciata durante lo squat  EmptySab Ott 08, 2011 7:33 pm

cicco ha scritto:
personalmente ti posso dire che sono arrivato ad uno squat discreto, quando ho cominciato a lavorare con varianti di squat (ovviamente come complementari) e lavorando ovviamente tantissimo sullo squat.
mi sono trovato molto bene con:
frontal squat
overhead squat
gm

...fondamentalmente il compito di questi esrcizi completi e non parziali come può essere un box squat era, oltre che di lavorarli tecnicamente, quindi apprendere uno schema motorio simile ed utile in quanto a "controllo" e "equilibrio", anche più banalmente rafforzare parti carenti...anche dal punto di vista più banalmente strutturale (muscoli,tendini, compagnia bella..)
A parte il gm sono tutti esercizi più difficili del back squat e quindi non possono che esserti d'aiuto, o per lo meno, con me hanno funzionato a dovere, anche fatti in maniera leggera ma continuativa.

...ma alla fine come puoi migliorare nello squat se fai una cosa che si discosta troppo dallo squat stesso?

io ho lavorato cercando di fare molta molta molta legna e dato che ero nettamente poco tecnico abbiamo optato per lavora sempre a doppi squat, doppi stacchi e panca.
il mav5 di ado è una scheda che va seguita così com'è, ma per fare più volume su di me abbiamo optato per raddoppiare (quindi in stile sheiko) gli esercizi primari: quindi normalmente ad allenamento (facendo conto su una 3xweek)
facevo una cosa del genere:

A
squat
panca
squat
complementari panca, trazioni, tronco, ecc

B
stacco
panca
stacco al ginocchio
complementari gambe, panca, ecc

C
panca
squat
panca
complementari gambe, trazioni, tronco, ecc

D volendo una seduta complementare
stacco non pesante
panca leggere
complementari e un bel po' stretching

questo è uno schema semplice che tecnicamente mi ha dato molto, fatto sul mav è pesante e porta via una vagonata di tempo (infatti spesso e volentieri dato che mi allenavo dalle 8 alle 10/10 e mezzo saltavo i complementari o li facevo frettolosamente), ma in genere su tutto non è leggero.
però è di certo uno di quelli che su di me più ha funzionato.

p.s. hai problemi articolari o fondamentalmente non hai un gran controllo di te? oltre a fare tutte le belle cose che ti sono state consigliate da leviatano e compagnia potresti comprarti anche un bel paio di scarpe da wl, a meno che tu non le abbia.


spero di essere stato chiaro e di non aver detto cavolate, in caso sarei contento che chi ne sa più di me mi correggesse, per quanto possibile.
ciao
Ale
speravo piu in un consiglio sulla tecnica in se piuttosto che dell allenamento comunque sto vedendo qualche risultato con lo stetching e poi piu avanti mi comprero queste scarpe !
Torna in alto Andare in basso
matttt

matttt


Messaggi : 58
Data d'iscrizione : 17.12.11
Età : 30
Località : San Daniele (UD)

Perdita della lordosi nell'accosciata durante lo squat  Empty
MessaggioTitolo: Re: Perdita della lordosi nell'accosciata durante lo squat    Perdita della lordosi nell'accosciata durante lo squat  EmptyMer Dic 21, 2011 6:37 pm

Il fatto che non ci sia nessuno studio non è assolutamente vero , mio fratello a medicina ha frequentato ovviamente anche ortopedia e perdere la lordosi vuol dire aumentera in modo impressionante la pressione sulle vertebre, oltre al rischio di un movimento vertebrale(passare da lordosi a non lordosi) sotto carico che ovviamente può portare alla famigerata ernia al disco , logico che chi ha erettori lombari impressionanti ha meno possibilità di farsi male . Altra prova che avvale la mia affermazione sono le normative emanate sulla giusta tecnica di sollevamento nei lavori pesanti , se come dici tu la lordosi non è importante (ripeto fondamentale perchè pone le vertebre in estensione riparandole da sovraccarichi in movimento pericolosi) allora siegami perchè le persone continuano a infortunarsi alzando i pesi alla cazzo di cane tanto che si è dovuto sensibilizzarle alla giusta tecnica. Infine nominami un solo caso di qualcuno che ha avuto problemi gravi (ernie ) mantenendo le curvature naturali mentre alzava un carico. Mi dispiace ma la biomeccanica è chiara gli studi ci sono e pienamente convalidati su milioni di italiani con il mal di schiena. Veramente mi fa incazzare sentire ste robe , magari a te andrà sempre dritta ma io ignorante che seguo il tuo consiglio mi faccio uscire una bella ernietta e saluto a vita i pesi . Crying or Very sad Crying or Very sad Crying or Very sad Crying or Very sad
Torna in alto Andare in basso
EnricoPL

EnricoPL


Messaggi : 146
Data d'iscrizione : 04.09.10
Età : 52
Località : Roma

Perdita della lordosi nell'accosciata durante lo squat  Empty
MessaggioTitolo: Re: Perdita della lordosi nell'accosciata durante lo squat    Perdita della lordosi nell'accosciata durante lo squat  EmptyMer Dic 21, 2011 7:58 pm

Neutral
Torna in alto Andare in basso
Leviatano89

Leviatano89


Messaggi : 959
Data d'iscrizione : 14.09.10
Età : 34
Località : ramingo su Miðgarðr

Perdita della lordosi nell'accosciata durante lo squat  Empty
MessaggioTitolo: Re: Perdita della lordosi nell'accosciata durante lo squat    Perdita della lordosi nell'accosciata durante lo squat  EmptyGio Dic 22, 2011 10:46 am

EnricoPL ha scritto:
Neutral

eh già....

Pensavo che magari sono io l'unico che su internet non trova nulla di biomeccanica applicata ai pesi se non i lavori di Paolo, chettedevodì... non posso fare a meno ora però di chiedere qualche documento di fisiologia applicata ai pesi....
Torna in alto Andare in basso
http://prudvangar.wordpress.com/
Takilian Rueshin

Takilian Rueshin


Messaggi : 127
Data d'iscrizione : 25.05.11
Località : Napoli

Perdita della lordosi nell'accosciata durante lo squat  Empty
MessaggioTitolo: Re: Perdita della lordosi nell'accosciata durante lo squat    Perdita della lordosi nell'accosciata durante lo squat  EmptyGio Dic 22, 2011 3:05 pm

Leviatano89 ha scritto:
EnricoPL ha scritto:
Neutral
non posso fare a meno ora però di chiedere qualche documento di fisiologia applicata ai pesi....

Mi accodo alla richiesta di Leviatano89. Sarebbe molto interessante mettere le mani su studi simili.
Torna in alto Andare in basso
http://www.dragora.net
matttt

matttt


Messaggi : 58
Data d'iscrizione : 17.12.11
Età : 30
Località : San Daniele (UD)

Perdita della lordosi nell'accosciata durante lo squat  Empty
MessaggioTitolo: Re: Perdita della lordosi nell'accosciata durante lo squat    Perdita della lordosi nell'accosciata durante lo squat  EmptyGio Dic 22, 2011 7:05 pm

I seguenti libri affermano questo :
-Nuova guida agli esercizi di muscolazione di Frèdèric Delavier terza edizione ( in cui viene persino dedicato un intero capitolo alla famigerata ernia al disco , oltre a bellisimi articoli sulle differenze morfologiche , epicondiliti , e altri infortuni vari)
-Tecnica di allenamento con i pesi di Stuart McRobert seconda edizione ( dedica una decina di pagine allo squat in cui spiega appunto tutte le conclusioni scientifiche che ho citato nella mia prima risposta )
-Manuale professionale di STRETCHING TECNICHE DI ALLENAMENTO MUSCOLARE PER APPLICAZIONI CLINICHE E SPORTIVE di Umberto Mosca con Claudio Colazzi ,Lilia Comba , Miriam Durand ( ovviamnte come ogni testo medico non è rivolto a BB , PL e pesisti , quindi va letto con cura e vanno estrapolate le ricerche fatte per farsi un'opinione su leve biomeccaniche , retroversione , pressioni vertebrali , ecc..)
-Il resto sono libri di medicina , i quali li leggiamo in 10 e ogniuno capisce quello che vuole capire , molto vaghi anche se molto interessanti.
Spero di aver dimostrato che la mia non è una provocazione ma solo una opinione di una persona che anche se fa tuttaltro nella vita(elettricista) ha una passione per letture impegnative riguardanti la propria salute oltre al sollevamento pratico......ovviamente.
Torna in alto Andare in basso
Leviatano89

Leviatano89


Messaggi : 959
Data d'iscrizione : 14.09.10
Età : 34
Località : ramingo su Miðgarðr

Perdita della lordosi nell'accosciata durante lo squat  Empty
MessaggioTitolo: Re: Perdita della lordosi nell'accosciata durante lo squat    Perdita della lordosi nell'accosciata durante lo squat  EmptyGio Dic 22, 2011 7:47 pm

matttt ha scritto:
I seguenti libri affermano questo :
-Nuova guida agli esercizi di muscolazione di Frèdèric Delavier terza edizione ( in cui viene persino dedicato un intero capitolo alla famigerata ernia al disco , oltre a bellisimi articoli sulle differenze morfologiche , epicondiliti , e altri infortuni vari)
-Tecnica di allenamento con i pesi di Stuart McRobert seconda edizione ( dedica una decina di pagine allo squat in cui spiega appunto tutte le conclusioni scientifiche che ho citato nella mia prima risposta )
-Manuale professionale di STRETCHING TECNICHE DI ALLENAMENTO MUSCOLARE PER APPLICAZIONI CLINICHE E SPORTIVE di Umberto Mosca con Claudio Colazzi ,Lilia Comba , Miriam Durand ( ovviamnte come ogni testo medico non è rivolto a BB , PL e pesisti , quindi va letto con cura e vanno estrapolate le ricerche fatte per farsi un'opinione su leve biomeccaniche , retroversione , pressioni vertebrali , ecc..)
-Il resto sono libri di medicina , i quali li leggiamo in 10 e ogniuno capisce quello che vuole capire , molto vaghi anche se molto interessanti.
Spero di aver dimostrato che la mia non è una provocazione ma solo una opinione di una persona che anche se fa tuttaltro nella vita(elettricista) ha una passione per letture impegnative riguardanti la propria salute oltre al sollevamento pratico......ovviamente.

Gli articoli che ho citato io invece li hai letti?
Torna in alto Andare in basso
http://prudvangar.wordpress.com/
Takilian Rueshin

Takilian Rueshin


Messaggi : 127
Data d'iscrizione : 25.05.11
Località : Napoli

Perdita della lordosi nell'accosciata durante lo squat  Empty
MessaggioTitolo: Re: Perdita della lordosi nell'accosciata durante lo squat    Perdita della lordosi nell'accosciata durante lo squat  EmptyGio Dic 22, 2011 7:47 pm

matttt ha scritto:
I seguenti libri affermano questo :
-Nuova guida agli esercizi di muscolazione di Frèdèric Delavier terza edizione ( in cui viene persino dedicato un intero capitolo alla famigerata ernia al disco , oltre a bellisimi articoli sulle differenze morfologiche , epicondiliti , e altri infortuni vari)
-Tecnica di allenamento con i pesi di Stuart McRobert seconda edizione ( dedica una decina di pagine allo squat in cui spiega appunto tutte le conclusioni scientifiche che ho citato nella mia prima risposta )
-Manuale professionale di STRETCHING TECNICHE DI ALLENAMENTO MUSCOLARE PER APPLICAZIONI CLINICHE E SPORTIVE di Umberto Mosca con Claudio Colazzi ,Lilia Comba , Miriam Durand ( ovviamnte come ogni testo medico non è rivolto a BB , PL e pesisti , quindi va letto con cura e vanno estrapolate le ricerche fatte per farsi un'opinione su leve biomeccaniche , retroversione , pressioni vertebrali , ecc..)
-Il resto sono libri di medicina , i quali li leggiamo in 10 e ogniuno capisce quello che vuole capire , molto vaghi anche se molto interessanti.
Spero di aver dimostrato che la mia non è una provocazione ma solo una opinione di una persona che anche se fa tuttaltro nella vita(elettricista) ha una passione per letture impegnative riguardanti la propria salute oltre al sollevamento pratico......ovviamente.

Del Delavier, non ho questa nuova edizione. In quella che ho io, ci sono un paio di pagine che mostrano le vertebre ed in generale spiega che scendere sotto il parallelo non è per tutti, e tutti gli altri buoni principi.
Per il MCRobert, vado a memoria, ma non mi sembra che dica molto in più.
Il Mosca-Colazzi non lo conosco.

Se compro il nuovo Delavier, mi spiega perché Pat Mendes non è ancora in ospedale? E mi dirà anche che sicuramente fra 10 anni avrà dei problemi?

Penso che nessuno affermerà mai che perdere la lordosi sotto carico faccia bene, ma penso che il punto sostanziale sia capire perché tantissimi atleti, non solo di PL, non siano in ospedale. Magari spiegarlo con uno studio accurato, non menzionando la fortuna.
I due testi che conosco, non mi sembra che lo spieghino.

Se ho interpretato male il senso della discussione, ignoratemi Very Happy


P.S. Io non ho avvertito i tuoi post come una provocazione, anzi, ti faccio una statua se mi aiuti a capire meglio l'argomento Smile
Torna in alto Andare in basso
http://www.dragora.net
matttt

matttt


Messaggi : 58
Data d'iscrizione : 17.12.11
Età : 30
Località : San Daniele (UD)

Perdita della lordosi nell'accosciata durante lo squat  Empty
MessaggioTitolo: Re: Perdita della lordosi nell'accosciata durante lo squat    Perdita della lordosi nell'accosciata durante lo squat  EmptyGio Dic 22, 2011 8:45 pm

Non so cosa dire hai pienamente ragione sul fatto della fortuna ho detto una cazzata(le ragioni sono altre.....e io le ignoro) , però io ti dico quello che dice qualunque fisiatra , fisioterapista , ...ecc. Poi altro non mi sento di aggiungere perchè sono un grande ignorante e non voglio passare per ipocrita , mi rifaccio al motto aristotelico sapere di non sapere . Adesso però almeno tutti gli utenti hanno varie opinioni e possono capire che la verità assoluta non esiste , questo lo ritengo importantissimo, per questo ho incominciato sta polemica( quante botte nei denti ho preso a credere ai santoni della cultura fisica )........ Smile
Torna in alto Andare in basso
Leviatano89

Leviatano89


Messaggi : 959
Data d'iscrizione : 14.09.10
Età : 34
Località : ramingo su Miðgarðr

Perdita della lordosi nell'accosciata durante lo squat  Empty
MessaggioTitolo: Re: Perdita della lordosi nell'accosciata durante lo squat    Perdita della lordosi nell'accosciata durante lo squat  EmptyGio Dic 22, 2011 9:07 pm

matttt ha scritto:
Non so cosa dire hai pienamente ragione sul fatto della fortuna ho detto una cazzata(le ragioni sono altre.....e io le ignoro) , però io ti dico quello che dice qualunque fisiatra , fisioterapista , ...ecc. Poi altro non mi sento di aggiungere perchè sono un grande ignorante e non voglio passare per ipocrita , mi rifaccio al motto aristotelico sapere di non sapere . Adesso però almeno tutti gli utenti hanno varie opinioni e possono capire che la verità assoluta non esiste , questo lo ritengo importantissimo, per questo ho incominciato sta polemica( quante botte nei denti ho preso a credere ai santoni della cultura fisica )........ Smile

Fisiatri e fisioterapisti non fanno pesi, non possono avere esperienze dirette di cui parlare. Ciò non significa che dicano cose errate, ma non possono contestualizzare, è una demarcazione sottile. Ma non hai ancora detto se hai letto gli articoli di cui parlavo...
Torna in alto Andare in basso
http://prudvangar.wordpress.com/
matttt

matttt


Messaggi : 58
Data d'iscrizione : 17.12.11
Età : 30
Località : San Daniele (UD)

Perdita della lordosi nell'accosciata durante lo squat  Empty
MessaggioTitolo: Re: Perdita della lordosi nell'accosciata durante lo squat    Perdita della lordosi nell'accosciata durante lo squat  EmptyGio Dic 22, 2011 9:27 pm

No non li ho letti scusami , sono un po imbranato con link e cose varie . Adesso devo andare che sono in cantiere domani alle 7.00 am , appena posso li leggo , cercando di leggerli in modo imparziale anche se è difficile ( tendo sempre a capire quello che voglio capire e il resto tendo a screditarlo o a darlo già per falso, penso che sia un pò nella natura umana Very Happy Very Happy Very Happy ). Daltronde i miei tre anni di allenamento si fondano su quello che ho detto , se un domani si convaliderà che ho torto , strappo l'abbonamento della palestra e vado a fare ippica Neutral Neutral Neutral pale pale
Torna in alto Andare in basso
Leviatano89

Leviatano89


Messaggi : 959
Data d'iscrizione : 14.09.10
Età : 34
Località : ramingo su Miðgarðr

Perdita della lordosi nell'accosciata durante lo squat  Empty
MessaggioTitolo: Re: Perdita della lordosi nell'accosciata durante lo squat    Perdita della lordosi nell'accosciata durante lo squat  EmptyGio Dic 22, 2011 9:28 pm

matttt ha scritto:
No non li ho letti scusami , sono un po imbranato con link e cose varie . Adesso devo andare che sono in cantiere domani alle 7.00 am , appena posso li leggo , cercando di leggerli in modo imparziale anche se è difficile ( tendo sempre a capire quello che voglio capire e il resto tendo a screditarlo o a darlo già per falso, penso che sia un pò nella natura umana Very Happy Very Happy Very Happy ). Daltronde i miei tre anni di allenamento si fondano su quello che ho detto , se un domani si convaliderà che ho torto , strappo l'abbonamento della palestra e vado a fare ippica Neutral Neutral Neutral pale pale

Cerca "Advanced squat" di IronPaolo su google, quelli che citavo sono i pezzi 1,2,3,4,5. Alla fine se non ci si confronta a che serve un forum? Io sto.... comprando "strength training anatomy" dopo che l'hai citato.
Torna in alto Andare in basso
http://prudvangar.wordpress.com/
Leviatano89

Leviatano89


Messaggi : 959
Data d'iscrizione : 14.09.10
Età : 34
Località : ramingo su Miðgarðr

Perdita della lordosi nell'accosciata durante lo squat  Empty
MessaggioTitolo: Re: Perdita della lordosi nell'accosciata durante lo squat    Perdita della lordosi nell'accosciata durante lo squat  EmptyVen Dic 23, 2011 8:17 am

Mi sono letto la parte di Frèdèric Delavier sullo squat. Perdonami, ma di scientifico non ha niente, Mc Robert so già quello che dice e siamo ancora a peggio... o la risposta definitiva è nel libro sullo stretching, oppure non è che ci siano dati veri e propri.

A sto punto rilancio obbligatoriamente con "DCSS - Power Mechanics for Power Litfers" di Paolo Evangelista, è l'unico libro di biomeccanica che parli seriamente di queste cose: più di 50 pagine solo che sulla schiena, più tutto il capitolo sullo squat, non una pagina di medicina riassunta come quello di Delavier. Basta anche vedere le immagini dai, chi è che fa squat nel modo in cui lui definisce errato? Ma nessuno... è irrealistica come posizione!

Tra l'altro il libro in questione afferma che l'arco nella panca fa male alla schiena... è un buon libro se fai bodybuilding e ti interessa sapere millanta esercizi per i bicipiti, ma biomeccanica 0. Anche perché biomeccanica = fisica + fisiologia. L'unico libro in italiano che parla di queste cose è proprio quello che ho citato, ed è specifico per questo sport.
Torna in alto Andare in basso
http://prudvangar.wordpress.com/
matttt

matttt


Messaggi : 58
Data d'iscrizione : 17.12.11
Età : 30
Località : San Daniele (UD)

Perdita della lordosi nell'accosciata durante lo squat  Empty
MessaggioTitolo: Re: Perdita della lordosi nell'accosciata durante lo squat    Perdita della lordosi nell'accosciata durante lo squat  EmptyVen Dic 23, 2011 5:49 pm

Il libro da te citato lo ho ordinato ieri dopo che mi è stato consigliato un due giorni fa sul forum , non vedo l'ora che arrivi . Tutti lo hanno trovato serissimo e super approfondito , speriamo .
Torna in alto Andare in basso
Leviatano89

Leviatano89


Messaggi : 959
Data d'iscrizione : 14.09.10
Età : 34
Località : ramingo su Miðgarðr

Perdita della lordosi nell'accosciata durante lo squat  Empty
MessaggioTitolo: Re: Perdita della lordosi nell'accosciata durante lo squat    Perdita della lordosi nell'accosciata durante lo squat  EmptyVen Dic 23, 2011 5:57 pm

matttt ha scritto:
Il libro da te citato lo ho ordinato ieri dopo che mi è stato consigliato un due giorni fa sul forum , non vedo l'ora che arrivi . Tutti lo hanno trovato serissimo e super approfondito , speriamo .

non rimarrai deluso Wink confronto al Delavier è un altro livello!
Torna in alto Andare in basso
http://prudvangar.wordpress.com/
hotmauro76

hotmauro76


Messaggi : 312
Data d'iscrizione : 14.09.10
Età : 46
Località : Lecce

Perdita della lordosi nell'accosciata durante lo squat  Empty
MessaggioTitolo: Re: Perdita della lordosi nell'accosciata durante lo squat    Perdita della lordosi nell'accosciata durante lo squat  EmptySab Dic 24, 2011 2:40 am

Il libro di Paolo Evangelista e' un MUST, una BIBBIA per chi pratica questo sport!!!
Torna in alto Andare in basso
Contenuto sponsorizzato





Perdita della lordosi nell'accosciata durante lo squat  Empty
MessaggioTitolo: Re: Perdita della lordosi nell'accosciata durante lo squat    Perdita della lordosi nell'accosciata durante lo squat  Empty

Torna in alto Andare in basso
 
Perdita della lordosi nell'accosciata durante lo squat
Torna in alto 
Pagina 1 di 1
 Argomenti simili
-
» Avvitamento durante lo squat
» Sanguinamento stinchi durante lo stacco regular. Come risolvere?
» squat & front squat
» Diario di SalvoPower80
» Benvenuti - Nascita del forum

Permessi in questa sezione del forum:Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum.
Powerlifting Italia Forum :: Powerlifting Italia Forum :: Excercise Technique-
Vai verso: